Tavoli Cassina: i 150 anni d’ Italia visti da Gaetano Pesce

In vista dei 150 anni d’Italia Cassina, il marchio più riconosciuto del Made in Italy, ha deciso di farsi portavoce di questa ricorrenza collaborando con Gaetano Pesce, uno dei progettisti più importanti d’Italia, e realizzare un opera esclusiva composta da 61 tavoli

da , il

    In vista dei 150 anni d’Italia Cassina, il marchio più riconosciuto del Made in Italy, ha deciso di farsi portavoce di questa ricorrenza collaborando con Gaetano Pesce, uno dei progettisti più importanti d’Italia, e realizzare un opera esclusiva composta da 61 tavoli, tutti pezzi unici, che se accostati tra loro formano la nostra penisola. I tavoli si caratterizzano per gli inconfondibili colori della bandiera italiana e la sagoma frastagliata del piano orizzontale.Un’ opera unica e unitaria. Sessantuno icone tutte somiglianti e tutte rigorosamente diverse a simulare le frontiere di terra, di mare e le numerose isole del nostro paese.

    Sessantuna ha il pregio di industrializzare ma con la sorpresa di infinite varianti, tra casuali e ricercate; Ogni tavolo è composto di resine colate nei tre colori della bandiera italiana con un processo di produzione all’avanguardia che ha reso possibile ottimizzare il risultato finale, riducendo il peso complessivo e ottenendo effetti di miscelazione casuali che rendono ogni tavolo un’opera originale.

    Un’altra particolarità riguarda le gambe del tavolo che, essendo indipendenti una dall’altra, permettono un ancoraggio nelle sedi del piano e una libertà di orientamento secondo le proprie preferenze.

    Il tavolo dal nome di Ventotene è un omaggio di Cassina al presidente Giorgio Napolitano il quale ha ricevuto l’omaggio al Quirinale il giorno della presentazione ufficiale a Roma dove erano presenti tante figure rilevanti dell’ imprenditoria italiana.

    Il progetto Sessantuna rivisita il famoso tavolo tricolore Sansone (non più in produzione) di Gaetano Pesce e Cassina del 1980.