Sedia Catilina Azucena di Luigi Caccia Dominioni

la seduta Catilina di Luigi Caccia, del 1957, è realizzata in ferro forgiato, e costituita da una fettuccia in metallo che forma lo schienale, ed un piano di seduta ovale, realizzato in legno laccato nero al poliestere, che ospita un cuscino in gomma

da , il

    Oggi scopriamo la splendida poltroncina Catilina di Luigi Caccia, del 1957, portata alla ribalta dal palcoscenico dell’undicesima Triennale di Milano ed esibita l’anno successivo a Como.

    La struttura di questa divertente seduta è realizzata in ferro forgiato, verniciata a fuoco in grigio Renault e consiste in una reggetta formata a ferro di cavallo su cui si fonda un tripode composto da tre tondini sottili, legati in sommità da un nastro dello stesso materiale.

    La fettuccia in metallo dello schienale, con una torsione diventa un sostegno per le braccia, mentre il piano di seduta ovale, realizzato in legno laccato nero al poliestere, ospita un cuscino in gomma.

    Una seduta essenziale, che presenta influenze art nouveau nella fluidità dello schienale.

    La sedia Catilina è prodotta da Azucena, storico marchio fondato nel 1947 da Luigi Caccia Dominioni, Ignazio Gardella e Corrado Corradi dell’Acqua, e negli anni ha subito numerosissime rivisitazioni.

    Dalla versione piccola da tavolo, in acciaio cromato, a quella bassa simile ad una poltrona.

    I prezzi di vendita al pubblico, oscillano dai 660 € della variante da tavolo fino ai 1890 € del modello nella versione originale.

    Foto:

    www.archiportale.com

    www.archimagazine.com