Riscaldamento a pavimento: pro e contro

Il riscaldamento a pavimento è uno degli impianti più richiesti nell'ultimo periodo. Scopriamo allora come funziona, i pro e i contro, gli svantaggi e i prezzi per una scelta consapevole e ben studiata.

da , il

    Riscaldamento a pavimento: pro e contro

    Quali sono i pro e contro del riscaldamento a pavimento? Il riscaldamento a pavimento, chiamato anche sistema a pannelli radianti, veniva già utilizzato nelle dimore negli anni ’50 e ’60. Oggi questa tipologia di riscaldamento, che è stata migliorata e risulta molto più efficace rispetto a un tempo, è ampiamente richiesta, soprattutto in fase di ristrutturazione. Ovviamente come per tutte le tipologie di riscaldamento, esistono dei pro e dei contro. La scelta andrà quindi fatta in base alle proprie esigenze e al proprio stile di vita.

    Il riscaldamento a pavimento è uno degli impianti di riscaldamento maggiormente richiesti negli ultimi anni, complici anche le convenienti detrazioni fiscali e la maggiore competenza tra gli installatori.

    Le opinioni sul riscaldamento a pavimento sono differenti e vengono molto condizionate dallo stile di vita e dalle esigenze degli abitanti della casa.

    come funziona riscaldamento a pavimento

    Per fare un pò di chiarezza, cerchiamo di capire innanzitutto come funziona un riscaldamento a pavimento. L’impianto a pavimento è un complesso di tubazioni dove circola acqua a bassa temperatura, che può essere integrato con pompe di calore e caldaie a condensazione. Questa combinazione garantisce efficienza di rendimento termico e risparmio in termini di consumi energetici.

    Esiste poi il riscaldamento a pavimento elettrico formato da resistente elettriche, poste sotto il pavimento, che irradiano calore dal basso verso l’alto.

    vantaggi riscaldamento a pavimento

    Quali sono i pro e contro del riscaldamento a pavimento? Comfort e uniformità del calore sono fra i pro di questa tipologia di riscaldamento, senza parlare del notevole risparmio energetico, che si riduce del 20-30% rispetto a un impianto di riscaldamento tradizionale.

    Uno degli svantaggi del riscaldamento a pavimento è che dev’essere lasciato quasi sempre acceso, per svolgere al meglio la sua funzione. Queste tipologie di riscaldamento hanno bisogno di parecchio tempo per scaldarsi e diffondere il calore in modo uniforme.

    riscaldamenti a pavimento

    I prezzi del riscaldamento a pavimento variano molto a seconda della tipologia di impianto scelta. Diciamo che rispetto ai termosifoni tradizionali, il riscaldamento a pavimento ha un costo del 30% in più. Il costo medio di un’installazione può variare tra le 70 e le 110 euro al metro quadrato.