Rimadesio: libreria Cartesia componibile con giunti invisibili

La libreria Cartesia Rimadesio, progettata da Giuseppe Bavuso è completamente realizzata in alluminio estruso, ed è componibile all’infinito, attraverso l’esclusivo sistema di giunzione invisibile che consente di creare composizioni caratterizzate dalla massima pulizia formale, senza giunti visibili o fissaggi

da , il

    La libreria Cartesia Rimadesio, progettata da Giuseppe Bavuso nel 2003, è un complemento d’arredo di ispirazione high tech, completamente realizzata in alluminio estruso. L’idea è nata immaginando una struttura di matrice contemporanea componibile all’infinito, disponibile in ben cinque altezze, e in quattro moduli in larghezza, ma con un’unica calibrata profondità di 38 cm. Il sistema Cartesia Rimadesio è combinabile a scelta, e aggregabile attraverso l’esclusivo sistema di giunzione invisibile che consente di creare composizioni caratterizzate dalla massima pulizia formale, senza giunti visibili o fissaggi.

    L’obiettivo è quello di dar vita a pareti attrezzate in grado di rendere funzionale e pratico l’ambiente living con materiali di alta qualità, colori attuali ed interessanti contrasti volumetrici.

    Le combinazioni sono moltissime, grazie ai numerosi elementi orizzontali autoportanti come contenitori, ripiani, cassettiere accessoriate, ante di chiusura opache o trasparenti, tra i quali scegliere, in base ai gusti e alle esigenze di funzionalità ed estetica.

    Tra le novità di Cartesia c’è poi l’introduzione di moduli extralarge in grado di supportare le più moderne dotazioni multimediali della casa o del posto di lavoro.

    Le spalle della libreria Cartesia sono in estruso d’alluminio di 12 mm di spessore, 
i ripiani orizzontali sono in vetro laccato grigio metallizzato, le ante basculanti sono in vetro
 ed i cassetti hanno i frontali in alluminio, mentre i piedini sono regolabili con ghiera zigrinata di bloccaggio.