Renzo Piano: le opere dell’archistar italiano

Uno tra i più noti architetti a livello internazionale

da , il

    Renzo Piano, l’archistar italiano di fama internazionale, è l’autore di opere eccelse disseminate in tutto il mondo. Non è facile scegliere le sue realizzazioni più belle, ma vogliamo presentarvi quelle che non si possono non conoscere. Un viaggio fra New York, Parigi, Londra passando poi in rassegna il nostro Paese con Genova, Parma alla scoperta delle architetture firmate dall’architetto genovese che tutti ci invidiano.

    Senatore a vita dal 2013 e detentore del premio Pritzker, il nobel dell’architettura, Renzo Piano ha all’attivo opere architettoniche fra le più belle del mondo tanto di essere diventate dei veri e propri simboli delle città dove sono state progettate.

    L’architetto genovese contemporaneo più famoso del mondo classe 1937 e titolare del “Renzo Piano Building Workshop”, lo studio che dà vita alle sue opere dagli anni ’80 ad oggi ha messo la sua firma in città italiane a partire dalle sua amata Genova fino ad arrivare alla Nuova Caledonia.

    Centro Culturale Jean-Marie Tjibaou in Nuova Caledonia

    Una delle opere più originali di Renzo Piano, il Centro Culturale Jean-Marie Tjibaou è un complesso nato per proteggere la cultura indigena. Sede di eventi, attività e mostre è realizzato con gusci di legno di iroko seguendo lo stile compositivo di un villaggio tradizionale.

    Shard Bridge London a Londra

    The Shard, conosciuto anche come il London Bridge Tower è una torre di 72 piani situata sulla riva del Tamigi che grazie alla progettazione avveniristica di Renzo Piano ha cambiato lo skyline londinese.

    New York Times Building a New York

    Renzo Piano ha progettato l’edificio sede del New York Times a Times Square.

    Art Institute di Chicago

    Il Renzo Piano Building Workshop ha dato vita alla nuova ala dell’Art Institute di Chicago realizzata con una struttura in acciaio, vetro e pietra.

    Centro George Pompidou a Parigi

    Il Centro George Pompidou, detto anche Beaubourg è un edificio futuristico lungo 166 metri con struttura in acciaio e pareti in vetro progettato dagli architetti Renzo Piano e Richard Rogers.

    Menil Collection a Houston

    Il museo di Houston è nato grazie al lavoro di Dominique de Menil e a Renzo Piano.

    IRCAM Istituto di Ricerca Musicale a Parigi

    L’ampliamento Ircam a Parigi è un lavoro degli anni ’80 con cui Renzo Piano ha potuto sperimentare l’utilizzo di materiali che hanno poi caratterizzato le sue opere successive.

    Kansai International Airport a Osaka

    Il progetto dell’aeroporto internazionale di Kansai è stato affidato al Renzo Piano Building Workshop ed è stato inaugurato nel giugno 1994.

    Auditorium Niccolò Paganini a Parma

    Opera dall’architetto Renzo Piano, l’Auditorium a Parma nasce dallo storico zuccherificio Eridania chiuso nel 1968 da cui è stata ricavata una sala con 780 posti e tutti i locali accessori necessari.

    Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli a Torino

    La Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli è nata dalla trasformazione del Lingotto di Torino, ed è la sede della collezione di quadri e sculture appartenute a Giovanni Agnelli e a sua moglie. Qui l’architetto Renzo Piano ha dato vita ad una struttura sospesa in acciaio e cristallo che ospita anche una libreria, un centro didattico e uffici.

    Galleria del Vento di casa Ferrari a Maranello

    La Galleria del Vento è stata progettata dall’archistar italiano negli anni ’70 e qui vengono eseguiti i test delle Ferrari.

    Auditorium Parco della Musica a Roma

    L’Auditorium Parco della Musica è un progetto di Renzo Piano che integra un complesso contemporaneo con i resti di un’antica villa romana ritrovata durante gli scavi di costruzione. Il complesso vede tre sale da concerto sopraelevate e separate tra loro, un anfiteatro utilizzato per spettacoli e concerti all’aperto e un museo dove ammirare gli antichi ritrovamenti.