Philippe Starck: opere, lampade e creazioni del designer francese

Il creativo diventato una vera e propria icona del design contemporaneo

da , il

    Nato a Parigi, Philippe Starck è il designer francese contemporaneo fra i più apprezzati in tutto il mondo, autore di opere, lampade, arredi, complementi e creazioni entrate anche nei musei più prestigiosi. Da Juicy Salif, il suo celebre spremiagrumi alle sue collaborazioni con grandi aziende come Driade, Flos, Kartell ma anche Duravit per donare un tocco di design anche al bagno, scopriamo l’impronta del genio creativo.

    Una carriera decollata grazie alla progettazione degli appartamenti privati all’Eliseo del Presidente francese Francois Mitterand, Philippe Starck si è imposto nel mondo del design grazie alla sua abilità creativa e al suo rigore professionale.

    A lui si deve il successo per esempio dell’utilizzo di materiali economici nella progettazione di arredi diventati un cult e con Karim Rashid, Patricia Urquiola, Piero Lissoni, Antonio Citterio e Marcel Wanders rientra nella lista dei designer stranieri più famosi al mondo.

    Le opere più famose di Philippe Starck

    Fra le architetture più famose di Philippe Starck va annoverato il Groninger Museum in Olanda frutto dell’estro di un team di grandi architetti fra cui Michele de Lucchi, Coop Himmelblau, Achille Castiglioni, Robert Ostinelli, Francois Morellet e Alessandro Mendini che con Starck hanno dato vita ad un edificio fortemente riconoscibile dove si intersecano diversi stili.

    Ma non solo grandi architetture, perchè fra le opere più note di Philippe Starck lo spremiagrumi progettato per Alessi diventato un vero e proprio oggetto iconico del design contemporaneo.

    Le sedie firmate da Philippe Starck

    Fra le sedie più famose di Philippe Starck va annoverata Masters, la seduta disegnata con Eugeni Quitllet nel 2010 nata come omaggio a tre sedie storiche: Eiffel di Charles Eames, Serie 7 di Arne Jacobsen e Tulip di Eero Saarinen. Leggera ed impilabile, si è aggiudicata il Good Design Award del 2010 e il Red Dot Design Award del 2013.

    Philippe Starck è il padre di un’altra sedia simbolo del design: la Louis Ghost progettata per Kartell nel 2002.

    Nata dalla sedia in stile Luigi XV e proposta in stile contemporaneo grazie al policarbonato trasparente, può vantare un facile inserimento sia negli ambienti in stile classico che moderno.

    Philippe Starck e le sue lampade

    Fra le lampade di Philippe Starck più note, ecco D’E-light, un corpo illuminante per la scrivania che si veste di funzionalità ospitando iPhone, iPod e iPad nella sua dock-station. Dal design minimal, ha una fonte luminosa a Led e la capacità di ricaricare i dispositivi digitali Apple.

    Sempre per Flos, il designer parigino ha firmato la collezione di lampade Guns con la quale ha voluto porre l’accento sull’avidità di chi alimenta le guerre. Attraverso i tre modelli di arma da fuoco che la finitura in oro 18 carati, il creativo ha denunciato l’Europa occidentale tramite la Beretta, l’Europa dell’est con il Kalashnikov e gli Stati Uniti con l’M16 devolvendo una parte degli introiti della vendita delle lampade all’Associazione Frère des Hommes Europe.