Paul Cocksedge: la lampada Swell si trasforma quando è accesa

Il designer Paul Cocksedge ha proposto nello scorso anno la lampada Swell, progettata per Yamagiwa

da , il

    È firmata dal designer Paul Cocksedge la deliziosa lampada Swell, progettata per Yamagiwa, azienda che si trova in un segmento medio alto nell’ampio circuito del comparto luce. Presentata lo scorso anno presso il Salone Internazionale del mobile di Milano, questa lampada si direbbe una comunissima soluzione sospesa come tante, se non fosse per le reazioni al calore dei materiali che la compongono, le cui proprietà fisiche variano al variare della temperatura e quindi a seconda che la luce sia accesa o spenta. Un’idea originale ed affascinante che viene dall’attrazione di Paul Cocksedge verso i fenomeni naturali di tutte le sostanze intono a noi che si espandono e si contraggono, come il ghiaccio e l’acqua.

    Il bulbo sospeso di vetro colorato e solido, una volta acceso, si trasforma e il liquido contenuto lentamente si riscalda e si espande, salendo lungo il tubo come avviene per il mercurio nel termometro.

    Alla base di questa trasformazione c’è ovviamente il calore, e la scelta di applicare i principi fisici di alcuni materiali che tendono a dilatarsi e contrarsi se sollecitati da differenti temperture, nel campo del design porta ad ottenere una lampada che modifica il suo aspetto a seconda se è spenta o accesa.

    Il bulbo di vetro è riempito di un liquido colorato, il quale riscaldandosi, aumenta gradualmente di volume quando la luce è accesa, garantendo un effetto davvero originale.