Parquet: quale legno scegliere?

Quale legno scegliere per il parquet? I tipi di legno per parquet sono davvero tanti. Fra quelli di migliore qualità, ci sono quelli dalle essenze esotiche, come il bambù o il teak, che sono molto resistenti e duraturi. In alternativa si possono scegliere il frassino o il faggio, chiamati anche parquet classici, che presentano un ottimo rapporto qualità-prezzo.

da , il

    Quale legno scegliere per il parquet? Quando si deve scegliere l’essenza del parquet, è opportuno prendere in considerazione diversi fattori, oltre a quello puramente estetico. In primo luogo, è importante sapere il luogo di posa: la cucina e il bagno sono ambienti particolari, dove è opportuno scegliere essenze di ottima qualità e con determinate caratteristiche. La scelta condizionerà molto anche le cure che dovrete prestare, per proteggere il parquet e farlo durare a lungo nel tempo. Altro fattore da considerare, il prezzo, che varia moltissimo a seconda dell’essenza scelta. Ecco allora alcuni consigli d’arredamento, da non sottovalutare.

    Quali sono i tipi di legno per parquet? L’offerta è ampia e variegata e variano moltissimo anche i prezzi. Fra i tipi di parquet più resistenti, c’è il rovere, che proprio per questa sua caratteristica, è uno dei legni più apprezzati per il parquet. Si tratta di un legno semi-duro, dalla colorazione omogenea, che spazia dal biondo al bruno. Un altro tipo di parquet classico, è il castagno, contraddistinto da una colorazione chiara e dalle particolari nocche che lo rendono caldo e accogliente. Quest’essenza incontra il gusto del momento ed è uno dei più diffusi.

    Il parquet in essenza di castagno conferisce agli interni un aspetto caldo e rustico.

    Sempre dalle tonalità chiare, anche il frassino, un tipo di essenza di parquet molto diffusa e apprezzata perchè si presta a ogni tipo di utilizzo. Il faggio, che presenta una colorazione chiara rossastra è classificato come uno dei parquet più resistenti ai graffi, tuttavia è sconsigliato utilizzarlo sopra ai sistemi di riscaldamento a pavimento, perchè scurisce.

    I parquet di migliore qualità sono quelli esotici, molto apprezzati per la loro resistenza e per l’ampia gamma di tonalità disponibili. In primo luogo troviamo il bambù, considerato il miglior parquet prefinito, perchè resiste senza problemi a umidità, muffe, insetti, abrasioni, calpestio e si può posare sopra ai pannelli radianti.

    Il parquet in essenza di bambù è molto apprezato per la sua resistenza e per lo stile esotico.

    Anche il wengè ha riscosso negli ultimi anni un notevole successo, complici anche i nuovi trend d’arredamento, che vedono un ritorno delle tonalità scure. Si tratta di un legno molto scuro, quasi nero, molto duro e resistente. Il teak è un’altra essenza di parquet esotica, utilizzata sia per i rivestimenti interni che esterni. Resistente al sole e all’acqua, questa essenza è anche resistente alle intemperie e antimacchia.