PANIEPESCI di Alessandro Zambelli: la seduta immaginata per San Filippo nell’Ultima Cena di Leonardo

PANIEPESCI di Alessandro Zambelli: la seduta immaginata per San Filippo nell’Ultima Cena di Leonardo

PANIEPESCI è la seduta immaginata da Alessandro Zambelli per San Filippo nel Cenacolo Vinciano

da in Designer, Installazioni artistiche, Sedie di Design
Ultimo aggiornamento:

    PANIEPESCI

    La seduta PANIEPESCI realizzata dal designer Alessandro Zambelli è stata immaginata per San Filippo nell’Ultima Cena di Leonardo. La speciale creazione, un delizioso mosaico colorato, che rivela elementi simbolici e miracolosi, sarà esposta dal 19 ottobre al 1 dicembre nella mostra “(1:13) – Le tredici sedie mai dipinte nell’Ultima Cena di Leonardo”, presso il MAC, il Museo d’Arte Contemporanea di Lissone.

    Difficile pensare a delle sedute senza coglierne la vera funzionalità delle stesse. I modelli più stravaganti e particolari sono caratterizzati da design all’avanguardia, accostamenti di materiali e colori straordinari, persino forme e rappresentazioni inaspettate, come ci ha dimostrato Fabio Novembre con la sua Jolly Roger Chair. Eppure non sono pochi i designer che sperimentano creazioni lasciandosi ispirare dai grandi capolavori del passato. È il caso di Alessandro Zambelli che ha realizzato la seduta PANIEPESCI.

    PANIEPESCI_schizzo_1

    La seduta immaginata per San Filippo nell’Ultima Cena di Leonardo è un piccolo capolavoro artistico. La scelta, come potete capire dal nome, è legata al famoso, unico, miracolo descritto in tutti e quattro i Vangeli: la moltiplicazione dei pani e dei pesci. La storia nota a tutti, una delle più importanti della tradizione cristiana, ha ispirato il capolavoro dell’artista. Alessandro Zambelli, infatti, ha realizzato un mosaico che racchiude e rivela gli elementi simbolici e l’essenza dell’evento.

    PANIEPESCI_schizzo_2

    L’azzurro del mare e l’oro del grano, che raffigurano rispettivamente i pesci e i pani moltiplicati, si alternano a San Filippo. Il numero 5 ne definisce la grandezza. Il noce nazionale, che rappresenta il simbolo della vita che si rigenera, è stato utilizzato per realizzare la struttura portante, e si abbina perfettamente alla pelle utilizzata per schienale e seduta. La seduta PANIEPESCI sembra essere estratta dalla cupola del Pantheon, vista anche così come un piccolo elemento composito quotidiano, contenuto, familiare e dalla rassicurante architettura votiva domestica.

    invito_PANIEPESCI_19ottobre

    L’intenzione di Alessandro Zambelli era quella di incasellare nella concretezza del vivere quotidiano la logica misteriosa e inafferrabile di un miracolo. A quanto pare, con la seduta PANIEPESCI è riuscito nel suo proposito. La coloratissima sedia sarà esposta dal 19 ottobre al 1 dicembre al MAC Museo d’Arte Contemporanea di Lissone, nell’ambito della mostra (1:13) – Le tredici sedie mai dipinte nell’Ultima Cena di Leonardo: tredici designer immaginano e interpretano le 13 sedute degli Apostoli nascoste all’interno dell’opera d’arte.

    500

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DesignerInstallazioni artisticheSedie di Design
    PIÙ POPOLARI