Mobili Twisted di Philip Michael Wolfson

La linea di mobili Twisted del designer Philip Michael Wolfson, si ispira alla manipolazione di forme fluide, completamente realizzate in Himacs, un prodotto composto di polvere di pietra naturale, resina acrilica e pigmenti naturali

da , il

    La linea di mobili Twisted del designer Philip Michael Wolfson, realizzata in collaborazione con Solidity, si ispira alla manipolazione di forme fluide, che esplorano e ridefiniscono la percezione dei materiali. Nascono così questi affascinanti prototipi.

    Il designer Philip Michael Wolfson ha realizzato una nuova gamma di mobili dal nome Twisted, completamente realizzata in Himacs.

    Le forme sinuose di questi mobili sono realizzate grazie al prodotto composto di polvere di pietra naturale derivata dalla bauxite (70%), resina acrilica (25%), per consentire l’assemblaggio senza giunzioni visibili, e pigmenti naturali (5%).



    Le tre creazioni principali sono i mobili Why, Why Not ed Eruption Table, che si propongono di opporsi ai limiti del materiale, giocando con la luce e le ombre, che hanno in particolare lo scopo di conferire serenità ed armonia allo spazio.

    Il materiale è traslucido, morbido e caldo al tatto, e permette di creare un effetto molto bello, oltre a garantire una maggiore resistenza, soprattutto al calore e ai raggi UV, rispetto ai materiali plastici.

    Philip Michael, che ha presentato in anteprima le sue creazioni, durante una mostra allestita in occasione della London design week, ha avuto modo di far conoscere al pubblico queste creazioni del futuro.

    Foto:

    www.archiportale.com