Mobili Morelato, la nuova collezione Contemporanea

Mobili Morelato, la nuova collezione Contemporanea

La collezione di mobili, sedute e tavoli Contemporanea Morelato

da in Mobili in legno, Morelato, Poltrone, Primo Piano, Sedie di Design, Tavoli
Ultimo aggiornamento:

    Morelato è da sempre sinonimo di arredi e mobili dal design classico ed elegante. Per la sua ultima collezione, la storica azienda italiana Morelato ha ideato e progettato un collezione caratterizzata da linee moderne e dal gusto contemporaneo. Presentata in occasione del Salone Internazionale del Mobile 2010, la collezione comprende le sedute Servetta e Wood, i tavoli Bellimbusto, Wood, Leonardo e Trident, le credenze Malibù e Bombè, il comò e la consolle Cavaletto. Diamo un’occhiata insieme alle novità di casa Mirelato.

    Firmati dal designer italiano Maurizio Duranti per Morelato son la poltroncina Servetta e il tavolo Bellimbusto. La prima è una seduta ampia e comoda realizzata interamente in legno massello di ciliegio caratterizzata da una forma che ricorda le sedie da spiaggia, il secondo è un tavolo realizzato in legno di ciliegio tinto bianco e contraddistinto da una curiosa e originale forma geometrica delle gambe.

    Roberto Semprini sono invece il tavolo e la sedia Wood realizzati in legno compensato di betulla impiallacciato in acero e caratterizzati da un design essenziale e da linee pulite.

    Il tavolo Leonardo porta invece la firma del designer Marco Ferreri e si ispira al ponte autoportante di Leonardo Da Vinci: una struttura senza viti che regge il piano solo attraverso incastri ben studiatie alla forza di gravità.

    Infine, dalla creatività del Centro Ricerche MAAM nascono il tavolo dall’originale forma triangolare Tridet, la credenza Malibù dalle forme minimaliste e infine la consolle Cavalletto, una soluzione colorata ideale per arredare gli ambienti più moderni.

    321

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mobili in legnoMorelatoPoltronePrimo PianoSedie di DesignTavoli
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI