Magis sedie di design e arredamento 2014

Magis nasce nell’agosto del 1976 e poco dopo è già diventata leader nel settore del design e dell'arredamento

da , il

    Magis è un’azienda italiana nata nel 1976 e fondata da Eugenio Perazza, che è diventata leader a livello internazionale nel settore del design e dell’arredamento, esportando i propri prodotti in ben 80 mercati in tutto il mondo. Nel dettaglio, la produzione Magis per arredi interni e outdoor prevede: sedute, panche, poltroncine, sgabelli, tavoli, cassettiere, librerie, appendiabiti ed accessori vari. Per il 2014, Magis ha previsto una variegata collezione che celebra l’eccellenza del Made in Italy attraverso le firme più rappresentative della scena internazionale.

    Diventata negli anni un gigante internazionale del design, Magis produce costantemente nuovi prodotti altamente tecnologici, ad opera dei più importanti designer di fama internazionale, tra i quali Stefano Giovannoni, Jasper Morrison, Konstantin Grcic, Ronan & Erwan Bouroullec, Marc Newson, Ron Arad, Naoto Fukasawa, Marcel Wanders, Philippe Starck, Zaha Hadid, Thomas Heatherwick e molti altri, grazie ai quali ha ottenuto nel corso degli anni numerosi premi e riconoscimenti. I prodotti Magis fanno inoltre parte delle collezioni permanenti di molti importanti musei nel mondo, dal MoMA di New York al il Victoria and Albert Museum di Londra.

    I prodotti Magis sono tutti rigorosamente Made in Italy e questa caratteristica rappresenta per Magis un principio irrinunciabile, nonchè una garanzia di alta qualità per il compratore.

    La prima creazione di successo risale al 1984 con la scaletta “Step”, progettata da Andries e Hiroko Van Onck, la quale dopo un primo timido impatto, è scalata in vetta ai più apprezzati oggetti di design d’arredamento.

    Oggi le collezioni si sono arricchite grazie all’arrivo dello sgabello “Tibu”, primo frutto della collaborazione tra Magis e il duo norvegese Anderssen & Voll, che hanno reinterpretato lo sgabello regolabile in altezza con pistone a gas, di cui Magis ha portato sul mercato nel 1997 il primo esempio con lo sgabello “Bombo”.

    Philippe Starck con Ambroise Maggiar portano invece in catalogo il tavolo “Calippo”, che sperimenta l’unione fra materiali diversi, per ottenere un risultato giocosamente fresco, dinamico e inconfondibile. La struttura in tubo di acciaio verniciato si sostiene su quattro gambe e il piano in MDF sembra galleggiare sulla struttura, accentuando una sensazione di leggerezza e movimento.

    La collezione “Traffic” disegnata da Konstantin Grcic si arricchisce ora anche di tre tavolini con struttura in tondino di acciaio e piani in pietra acrilica.

    La serie “Piña” di Jaime Hayón viene quest’anno completata da una poltroncina bassa e da una sedia a dondolo, per dare vita ad una collezione ideale sia per l’uso interno che esterno, che favorisce i più diversi utilizzi quotidiani.