Luca Nichetto protagonista della Stockholm Design Week 2012

Anche quest'anno Luca Nichetto, il designer veneziano a cui piace tanto il nord, sarà protagonista della Stockholm Design Week 2012, fino al 12 febbraio, affermando, se ce ne fosse ancora bisogno, l'internazionalità del suo lavoro con due eventi oltre che quattro nuovi progetti che verranno presentati in questa cornice

da , il

    nichetto Stockholm 2012

    Anche quest’anno Luca Nichetto, il designer veneziano a cui piace tanto il nord, sarà protagonista della Stockholm Design Week 2012, fino al 12 febbraio, affermando, se ce ne fosse ancora bisogno, l’internazionalità del suo lavoro con due eventi oltre che quattro nuovi progetti che verranno presentati in questa cornice. Quindi vedremo la lampada Vader per David Design, nata dalla ricerca sulle tecnologie produttive della ceramica, la cultura scandinava e la tradizione artigiana italiana. Poi ci saranno i tappeti Bevel per Ogeborg, una collezione che nasce dall’idea di trasferire un effetto tipico del vetro su materiali molto diversi come la lana, il lino e la viscosa.

    Inoltre, dopo il successo di “Synapsis, Stockholm meets Venice”, mostra personale volta a

    reinterpretare due culture del design, italiana e svedese, tenutasi nel 2011, all’interno dello studio Wolfgang, la sede svedese del designer veneziano, verrà allestito un temporary cafè, detto Café Wolfgang, dove verrà presentato ufficialmente l’ampliamento della famiglia di sedie e tavolini in legno Wolfgang progettata da lui per Fornasarig. Wolfgang è un progetto in cui il legno curvato, utilizzato per schienale e sedile, si adagia e armonizza perfettamente con il legno massello delle gambe e della struttura, ed è un esplicito richiamo al design scandinavo.

    Durante la Stockholm design week si terrà anche l’ esposizione ‘Les Poupées’ presso il Museo Hallwyl (da visitare fino al 4 marzo), all’interno della quale verrà presentata l’omonima serie di oggetti che si compongono di un candeliere in ceramica e di un vaso in vetro, combinati elegantemente insieme, in un unico oggetto che ricorda l’aspetto di bambole, disegnati per Gallery Pascale.