Letti bassi matrimoniali giapponesi: una scelta di tendenza dal sapore orientale

Letti bassi matrimoniali giapponesi: una scelta di tendenza dal sapore orientale

I letti bassi matrimoniali giapponesi sono strutture a terra tipiche dell'Oriente

da in Arredamento camera da letto, Letti
Ultimo aggiornamento:

    I letti matrimoniali bassi giapponesi piacciono molto agli amanti dello stile orientale ma anche a chi adora complementi e mobili minimal. La struttura bassa è una vera a propria tendenza, che affascina moltissimo per via dell’estetica chic. Il materassino tipico giapponese era utilizzato per essere srotolato la notte e riavvolto e riposto di giorno; si intende bene che l’idea era quella di risparmiare spazio. Arrivati in Europa, questi letti sono stati occidentalizzati, dunque minuti di una bassa e larga struttura che fa base e, in alcuni casi, anche di testiere.

    Arredare la camera da letto con stile prevede come elemento principale il letto. Ognuno, in base al taglio che preferisce, scegliere la struttura e i colori più adeguati. Tuttavia, una volta selezionato l’arredo, sono sempre più le persone che optano per costruzioni diverse. Per molto tempo in tanti hanno preferito il divertente letto rotondo, ma c’è anche chi ha scelto modelli sontuosi, a baldacchino o a soppalco. Diverse anche le scelte verso il letto matrimoniale basso giapponese, conosciuto anche come letto orientale.

    Il modello classico è il tatami con futon, ovvero struttura in legno massiccio e materasso tipico. Se la struttura può apparire ai più troppo sobria e delicata, i tessuti utilizzati per rivestirla sono, invece, sontuosi e molto decorati con motivi in tinta unita.

    La seta è il materiale più usato per la biancheria giapponese.

    Non ci sono moltissime aziende che lo producono, tuttavia vi segnaliamo il modello Vulcano di Flou, che realizza letti bellissimi e sempre di tendenza, quelli di Molteni & Co., Cassina, Angelo e Horm. Quando si sceglie la struttura considerate sempre che sia in legno naturale, che non ci siano vernici e niente di tossico, altrimenti verrete meno allo stile nipponico più puro.

    Nonostante la bellezza di questi letti a terra, c’è da dire che esistono numerosi contro. Mentre in Giappone è abitudine togliere via il futon, in Europa no e in questo modo il materasso tipico non riuscirà a traspirare come dovrebbe. Inoltre, per rifare il letto bisogna piegarsi più del dovuto, quindi va da sé che è piuttosto scomodo, e pulire al di sotto è piuttosto complicato.

    396

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Arredamento camera da lettoLetti
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI