Les Poupées di Luca Nichetto in mostra a Stoccolma

Les Poupées, francese 'bambole', è il nome della prima collaborazione fra il designer veneziano Luca Nichetto e la la gallerista francesce Pascale Cottard-Olsson della Galleria Pascale di Stoccolma

da , il

    Les Poupees nichetto

    Les Poupées, francese ‘bambole’, è il nome della prima collaborazione fra il designer veneziano Luca Nichetto e la la gallerista francesce Pascale Cottard-Olsson della Galleria Pascale di Stoccolma. E’stata presentata lo scorso 8 febbraio all’Hallwyl Museum a Stoccolma, con una mostra che durerà fino al 4 di marzo. Les Poupées è una collezione che consiste di eleganti oggetti che sono la sintesi di un candeliere in ceramica e un vaso in vetro. Ad ogni modo il vero cuore del progetto è non già la multifunzionalità, ma piuttosto la commistione di differenti culture. La collezione si compone di un candeliere in ceramica e di un vaso in vetro, combinati insieme in maniera elegante ma non è esattamente la multifunzionalità il fulcro del progetto, quanto il melting pot di culture diverse che c’ è dietro.

    Infatti, alla richiesta di realizzare un prodotto per la galleria franco-svedese, l’obiettivo principale che Nichetto si è prefissato era quello di catturare le diverse culture che vengono a coniugarsi in questa collaborazione.

    Nichetto trae ispirazione dalla semplicità e la purezza dell’artista e designer finlandese Timo Sarpaneva, dalla combinazione di colori e materiali utilizzati nei ben noti totem del Maestro italiano Ettore Sottsass così come dall’eleganza delle bambole in legno della tradizione giapponesi, chiamate Kokeshi: queste sono le tre fonti di ispirazione alla base della creazione di Les Poupées e vengobo ben spiagate in mostra.

    Con questa mostra, questo progetto e altri tre che vi illustreremo presto, Luca Nichetto si aggiudica per il secondo anno consecutivo uno dei ruoli predominanti della Stockholm design week .