Lampade Tom Dixon: paesaggio lunare per Mirror ball

Tom Dixon ha rivelato le proposte del suo designer brand presso gli spazi di Superstudio Più di Zona Tortona nel 2008

da , il

    Tom Dixon ha rivelato le proposte del suo designer brand presso gli spazi di Superstudio Più di Zona Tortona nel 2008. La collezione si intitolava “A bit of Rough” e comprendeva la serie di lampade “The Mirror Ball”, ispirata al paesaggio lunare e caratterizzata da materiali ed elementi high tech e super-riflettenti. Le lampade sono realizzate in policarbonato ultra resistente, il che le rende pressochè indistruttibili. Si tratta di una serie completa di luci che comprende sospensioni, lampade da terra e da tavolo in parecchi modelli e dimensioni per ambienti che necessitano di un design elegante e di sicuro impatto.

    Le calotte sferiche, che si ispirano nella forma ai caschi spaziali degli astronauti, sono realizzate con riflesso a specchio che amplifica in modo suggestivo l’emissione luminosa.

    La versione più scenografica è di certo quella a sospensione con gli elementi disposti a diverse altezze, in unmero minimo di tre e solo se avete a disposizione dei soffitti molto alti. Particolarmente adatta per ambienti contract.

    La versione più geniale, e adatta al living, zone giorno in tetsta, è la nuova versione da terra che consiste in un suggestivo assortimento di sfere dalle diverse dimensioni, in cui sono alloggiati i bulbi luminosi, montate su una robusta asta di acciaio lucidato su base a treppiede e saldamente fissate da morsetti.

    Si tratta di un modello componibile ed il robusto supporto su cui si basa la struttura può sostenere fino a sei sfere luminose disponibili in tre dimensioni diverse. Nasce così una sorta di scultura luminosa e riflettente che si può scegliere a piacere creando differenti configurazioni.