Lampada Foscarini: un Colibrì come animale da compagnia

Lampada Foscarini: un Colibrì come animale da compagnia

E' stata immaginata sin dall’inizio come un oggetto dalle linee leggere e rassicuranti la lampada Foscarini Colibrì, ed ha assunto, segno dopo segno, l’aspetto, di un familiare animale da compagnia: “come un pappagallo appollaiato sulle spalle di un pirata, così Colibrì si affaccia da dietro alle spalle di chi legge affondato nella sua poltrona preferita”, come dice il designer Odoardo Fioravanti

da in Aziende, Designer, Lampade Foscarini, Luci & Lampade, Salone Del Mobile 2017
Ultimo aggiornamento:

    E’ stata immaginata sin dall’inizio come un oggetto dalle linee leggere e rassicuranti la lampada Foscarini Colibrì, ed ha assunto, segno dopo segno, l’aspetto, di un familiare animale da compagnia: “come un pappagallo appollaiato sulle spalle di un pirata, così Colibrì si affaccia da dietro alle spalle di chi legge affondato nella sua poltrona preferita”, come dice il designer Odoardo Fioravanti. Nella sua forma finale, la lampada è costituita da una base, un’asta e un piccolo diffusore orientabile in qualsiasi direzione e che richiama, appunto, la testa e il becco di un volatile. La sagoma del proiettore è chiusa da un braccetto sottile e allungato, con cui il lettore può agevolmente orientare il fascio di luce anche da seduto.

    Il progetto si caratterizza per l’estrema continuità tra ogni parte: l’impugnatura abbraccia l’asta, che a sua volta cela il filo, incassato in una sottile scanalatura interna.

    Disponibile in due varianti cromatiche – un bianco ghiaccio coerente con la leggerezza formale dell’intero progetto e un verde oliva che porta nello spazio tutta l’ironia del personaggio a cui si ispira – Colibrì utilizza tre materiali diversi, ciascuno selezionato per realizzare al meglio ogni specifico componente: la base è in una lega metallica, l’asta in estruso di alluminio mentre la testa è in policarbonato.

    Colibrì è una lampada Foscarini da lettura dalla luce morbida e d’accento, definita da un segno continuo e da un aspetto discreto e quasi mimetico, ma al contempo giovane e contemporaneo: caratteristiche che la rendono perfettamente collocabile in una zona living come anche in uno studio, in camera da letto, in ambiti contract o, più in generale, in ogni ambiente in cui si desideri creare un raccolto angolo di intimità.

    Ve l’ avevamo già presentata come prototipo al Salone del Mobile 2011 e adesso è diventata un prodotto industriale.

    344

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AziendeDesignerLampade FoscariniLuci & LampadeSalone Del Mobile 2017
    Più letti