Hope, il lampadario-diamante di Luceplan

Hope è il nuovo lampadario di Luceplan creato in policarbonato riflettente e disegnato da Francisco Paz Gomez e Paolo Rizzatto

da , il

    Hope lampadario Luceplan

    Il lampadario Hope di Luceplan deve il suo nome al mitico diamante blu di cui riproduce i riflessi in uno sfavillante gioco di luci, ma è in realtà realizzato in policarbonato secondo un processo ad alto tasso di innovazione.

    Questa creazione del giovane designer argentino Francisco Gomez Paz e di Paolo Rizzatto nasce da un proposito ambizioso: dare vita a un progetto luminoso ispirato alla magia dei lampadari di cristallo della tradizione ma con un’interpretazione decisamente high-tech.

    Hope è infrangibile, leggero, a basso impatto ambientale ed è composto da una struttura centrale in acciaio da cui si dipartono una serie di bracci su cui sono incastrate lenti Fresnel ottenute da sottili lastre di policarbonato. Questo materiale permette di avere lo stesso potere diottrico del vetro senza problemi di spessore o di peso. Semplice da montare, scomponibile, leggerissimo, Hope è scenografico anche a luce spenta e può ospitare ogni tipo di fonte luminosa: dalle lampadine a risparmio energetico alle alogene di nuova concezione.

    Luceplan lo propone nella versione a sospensione in tre diversi formati e anche a parete come applique. Grazie alla sua portata innovativa, Hope è stato selezionato per essere esposto alla mostra “Disegno e Design-brevetti e creatività italiani” ospitata nel Museo dell’Ara Pacis di Roma fino al 31 Gennaio 2010.