Hermès casa: arredamento di lusso da una maison storica

Hermès casa, è la linea nata dall’incessante lavoro di ricerca e sperimentazione della maison francese, che nasce come selleria di lusso nel 1837 a Parigi, per poi passare alle numerose linee oggi presenti, che spaziano dall’arredamento agli accessori, fino alle collezioni per la casa

da , il

    bicchieri hermes

    La produzione Hermès casa, ha origini molto antiche. Questa storica maison francese, infatti nasce come selleria di lusso, per poi passare alle numerose linee oggi presenti, che spaziano dall’arredamento agli accessori, fino alle collezioni per la casa. Hermès nasce nel 1837 a Parigi, grazie a Thierry Hermès, fondatore, che apre una bottega per bardature e finimenti da equitazione. Oggi dopo sei generazioni il marchio è ancora solidissimo e vanta come clienti i duchi di Windsor, Joséphine Baker, Ingrid Bergman, Humprey Bogart, i Kennedy, Romy Schneider e Catherine Deneuve. Insomma una clientela decisamente a cinque stelle come a cinque stelle è la produzione del marchio.

    La svolta arriva grazie alla seconda generazione, quando, nel 1880, Charles-Émile, trasferisce il negozio all’ormai storico numero 24 di Faubourg Saint-Honoré, nei pressi dell’Eliseo. Da lì in poi, sarà tutta discesa, grazie all’apertura del marchio verso nuovi mercati e produzioni.

    Partendo dalle borse per selle e dai primi capi in pelle di daino, si arriva a lanciare, nel 1927, una linea di bijoux e successivamente splendide cinture rimaste alla storia ed anche la celebre borsa Kelly.

    Il mondo Hermès si è sempre più allargato, arrivando anche a comprendere gli oggetti per la casa ed accessori per la tavola, ma a fare da filo conduttore, in questi due secoli, è sempre la scelta dei materiali pregiati e la sofisticata fattura artigianale, che ha sempre caratterizzato questo brand con una semplicità elegantissima e senza tempo.

    Nei tessuti Hermès, che vanno dai servizi da tavola fino alla biancheria per la casa, passando per zona pranzo e bagno, si apprezzano soprattutto le coloratissime fantasie che provengono dal mondo dell’equitazione, oppure da atmosfere da viaggio, ispirate ad esempio alla città di Venezia, o ai giochi del circo.