Grigliati da giardino, una breve guida su come sceglierli

Modelli di grigliati da giardino, da quelli tradizionali in legno, fino ai prodotti in ferro battuto e in plastica, più economici ma meno resistenti

da , il

    I grigliati da giardino sono entrati a far parte degli spazi esterni come un elemento in grado di offrire una maggiore privacy e riservatezza. Spesso questo tipo di accessori sono anche utilizzati per la crescita di piante rampicanti. In commercio si trovano grigliati in legno, ferro e pvc, oggetti in materiali diversi per permettere a tutti di creare il proprio stile anche in giardino. Tuttavia al momento dell’acquisto è bene conoscere le specifiche di ogni prodotto al fine di utilizzare quello che si ritiene essere più adeguato. L’acquisto del grigliato può prevedere un modulo singolo o anche l’acquisto di una fioriera. È importante avere con sé le misure dello spazio da recintare, in modo da poter determinare il numero di moduli necessari.

    I grigliati da giardino, inoltre, devono resistere agli agenti atmosferici e alle raffiche di vento, per cui vanno messi a terra in maniera stabile. I modelli in legno, reperibili nei negozi di giardinaggio, ma anche da Ikea o nel catalogo di Leroy Merlin, sono esteticamente molto belli ma necessitano di una manutenzione continua e diverse riverniciature nell’arco degli anni. Generalmente si presentano come moduli interamente chiusi, dall’altezza variabile. Sono costituiti da una serie di doghe accostate l’una all’altra e possono avere forme rettangolari oppure essere arrotondati nella parte alta.

    Utilizzati come frangivento, recinzione, ma anche per costruire dei meravigliosi giardini verticali, anche i grigliati in ferro hanno il loro fascino. Possono essere lasciati al naturale, ma annualmente è necessario un trattamento antiruggine. L’effetto estetico è senz’altro molto particolare e questa è una delle ragioni che spinge i clienti a preferire il ferro battuto ad altri materiali. In commercio si trovano modelli di ogni tipo, arricchiti con decori e ricami dati dalla lavorazione del metallo. Chi ama le tinte vivaci, inoltre, può dare libero sfogo alla fantasia, mentre chi desidera un giardino dall’aspetto più tradizionale potrà lasciare i grigliati nella loro colorazione naturale-

    Da qualche anno si utilizzano anche i grigliati in plastica, più economici e più facili da posizionare di quelli sopracitati. Accessori meno resistenti che però non richiedono una particolare pulizia e possono essere sistemati direttamente su un manto erboso. Quelli in pvc, per esempio, possono essere lavati con acqua e detergente senza alcuna accortezza. Nella galleria fotografica trovate tanti modelli di grigliati da giardino. Date un’occhiata alle immagini!