Graf von Faber-Castell Penna dell’anno 2010

Graf von Faber-Castell produce la bellissima Penna dell’anno 2010, una creazione ispirata ai fucili da caccia di cui riproduce l’esclusiva lavorazione artigianale delle parti decorative, caratterizzate da elementi metallici bruniti

da , il

    E’ di Graf von Faber-Castell la bellissima Penna dell’anno 2010, un’esclusiva creazione ispirata ai fucili da caccia appartenuti al Conte Roland, famosi per l’esclusiva lavorazione artigianale delle parti decorative, caratterizzate da elementi metallici bruniti.

    Proprio questo tipo di lavorazione, viene ripresa sul fusto della penna, secondo una tecnica antichissima ed esclusiva, che ha fatto di questo prezioso strumento di scrittura, un accessorio unico, che farà impazzire i collezionisti.

    Vediamo di cosa si tratta.

    La Penna dell’Anno 2010, di Graf von Faber-Castell, propone su due lati un’elegante incisione geometrica romboidale e sul terzo lato una placca di metallo brunito, lavorata con la tecnica tradizionale utilizzata per i fucili da caccia.

    Questo genere di lavorazione prevede che le parti metalliche vengano avvolte in pelle carbonizzata e riscaldate per trasformare la superficie in acciaio brunito, e in questo modo appaiono delle particolari sfumature di colore durante il raffreddamento.

    In questo modo non esistono due oggetti che possano dirsi uguali e la lavorazione è poi completata attraverso un’elaborata attività di incisione con un inserto in oro puro.

    Oltre al metallo, troviamo sul fusto del legno di noce caucasico, resistente ed indeformabile, con intaglio “a spina di pesce”.

    La Graf von Faber-Castell ha un pennino in 18 carati bicolore, disponibile nelle larghezze di tratto M, F e B, rifinito a mano, ed è venduta in un elegante cofanetto con coperchio in legno di noce verniciato.

    Foto:

    www.veraclasse.it