Gli accessori di cucina Alessi si aggiudicano due Compassi d’oro XXII

Alessi si aggiudica due premi Compasso d'Oro per Pasta Pot di Patrick Jouin e Tonale di David Chipperfield

da , il

    tonale alessi

    La storica azienda Made in Italy Alessi si è da poco aggiudicata il tanto ambito premio Compasso d’Oro XXII per due diversi prodotti entrati a far parte della sua collezione di accessori per la tavola e la cucina. In particolare, stiamo parlando dell’utensile per la cottura Pasta Pot disegnato da Patrick Jouin per il celebre chef francese Alain Ducasse e il Servizio da tavola Tonale ideato e disegnato dal grande designer di fama mondiale David Chipperfield. Due prodotti unici nel loro genere che confermano ancora una volta il prestigio di una delle più importanti aziend a del design italiano.

    Del prestigioso e tanto ambito premio Compasso d’Oro XXII vi abbiamo già parlato, ma oggi vi vogliamo presentare due vincitori firmati entrambi Alessi: l’utensile per la cottura Pasta Pot disegnato da Patrick Jouin per il celebre chef francese Alain Ducasse e il Servizio da tavola Tonale di David Chipperfield.

    Pasta Pot è una casseruola di forma conica che sfrutta un antico metodo di cottura con poca acqua, un sistema sano e naturale in cui tutte le operazioni di cottura si svolgono insieme. Proprio per queste sue particolari e originali caratteristiche è stato premiato dalla Giuria con la seguente motivazione:“Per l’attenzione all’intero processo senza legarsi ai singoli elementi”.

    Tonale è invece uno straordinario servizio per la tavola caratterizzato da un design tanto essenziale e lineare quanto ricercato e innovativo! Le componenti del progetto sono infatti realizzate mediante l’impiego di una grande varietà di materiali che spaziano dal metallo al vetro fino al legno.

    La scelta dei colori è invece ispirata niente poco di meno che alla tavolozza del celebre pittore Giorgio Morandi. La Giuria del Premio Compasso d’Oro ha così motivato la sua scelta: “Per l’eleganza armonica caratterizzata da riferimenti pittorici”.