Frida Kahlo: la mostra al Mudec di Milano nel 2018

Con il nuovo anno le opere di Frida Kahlo approderanno al Mudec di Milano. Dall'1 febbraio al 3 giugno 2018 il Museo delle Culture del capoluogo lombardo ospiterà una mostra per celebrare Frida Kahlo, la pittrice messicana la cui vita è raffigurata in ogni sua opera. 100 manufatti, fra cui dipinti, disegni e foto di Frida saranno esposte per scoprire anche alcuni segreti inediti ritrovati in Casa Azul, la celebre dimora dell'artista diventato museo alla sua morte.

da , il

    Per il 2018 il Mudec di Milano ha in calendario la mostra su Frida Kahlo: dal 1 febbraio al 3 giugno 2018 l’artista messicana più celebre del mondo sarà la protagonista degli spazi del Museo delle culture. Una delle mostre di design da non perdere, “Frida Kahlo. Oltre il mito” è stata pensata ed organizzata per dare una nuova chiave di lettura dell’artista e delle sue opere, diventando quindi uno degli appuntamenti dedicati alla pittura che gli amanti dell’arte devono segnare in agenda.

    Frida Kahlo: le opere al Mudec

    Nella sede espositiva di Milano potranno essere ammirate le collezioni più importanti dell’artista messicana provenienti dal Museo Dolores Olmedo di Città del Messico e dalla Jacques and Natasha Gelman Collection.

    L’esposizione potrà vantare anche di alcuni capolavori dell’artista provenienti da alcuni musei internazionali come il Phoenix Art Museum e il Madison Museum of Contemporary Art arrivando ad un totale di cento opere fra dipinti, disegni e fotografie suddivise in cinque sezioni: Politica, Donna, Violenza, Natura e Morte.

    La mostra di Milano sarà tra l’altro un evento particolare perchè non si fermerà ad analizzare il lavoro dell’artista messicana ricercandone un connessione con la sua vita tormentata dalla disabilità, da un amore turbolento, dal suo desiderio di maternità e dalla malattia, ma dal 1 febbraio 2018 si avrà modo di andare oltre al confine proposto da sempre, analizzando le opere secondo nuove chiavi di lettura grazie anche a fonti inedite provenienti dall’archivio di Casa Azul, la casa di Città del Messico di Frida Kahlo, la cui conoscenza potrà anche darvi dei suggerimenti nel caso voleste arredare la vostra casa in stile Frida Kahlo.

    Chi è Frida Kahlo

    Frida Kahlo, il cui vero nome era Magdalena Carmen Frida Kahlo y Calderón, nacque in Messico nel 1907 affetta da spina bifida. I problemi di salute non le impedirono di coltivare il suo talento per la pittura, neanche quando fu vittima di un incidente stradale sull’autobus su cui era che le causò la rottura fra l’altro della colonna vertebrale, delle costole e dell’osso pelvico oltre che un danno molto grave al fianco.

    Anzi, sono state le limitazioni fisiche e i dolori derivanti dalle operazioni che hanno spinto Frida Kahlo all’arte pittorica e in particolare all’utilizzo degli autoritratti con cui l’artista si divertiva a passare le giornate immobilizzata a letto.

    La mancata maternità, il tumultuoso rapporto con Diego Rivera, l’amore della sua vita, il suo tradimento con la sorella di Frida e i continui dolori fisici hanno poi continuato a contribuire alla sua vena artistica fino all’ultima opera, “Viva la Vida” dipinta nel 1954 pochi giorno prima che l’artista morisse a causa di un’embolia polmonare.

    Frida Kahlo: le immagini delle sue opere più famose

    Viva la Vida” è sicuramente una delle opere più famose di Frida Kahlo poichè rappresenta il suo saluto prima della morte. Un olio su masonite con angurie intere e altre tagliate a metà a cui l’artista aggiunse la scritta “Viva la Vida – Coyoacán 1954 Mexico“, è paradossalmente un inno alla vita.

    Per vedere gli altri suoi celebri dipinti, fra cui anche “Le due Frida“, vi invitiamo a guardare la galleria di foto che oltre alle sue opere raccoglie anche alcune foto che la ritraggono, per conoscere meglio Frida Kahlo, l’artista che riuscì a trasformare la sofferenza in arte.