Foscarini e le sue novità ad Euroluce 2011

Il lightning Made in Italy giocava in casa ad Euroluce 2011 e gli spazi dedicati al marchio Foscarini dimostrano un grande impegno progettuale che ha generato un gran numero di novità in cui dominano le linee morbide e l’high tech

da , il

    Il lightning Made in Italy giocava in casa ad Euroluce 2011 e gli spazi dedicati al marchio Foscarini dimostrano un grande impegno progettuale che ha generato un gran numero di novità in cui dominano le linee morbide e l’high tech. L’allestimento è di Ferruccio Lariani, i nuovi progetti vengono presentati tra luci soffuse e colori neutri e discreti, come il verde bosco, sui quali dominano alcuni tocchi d’arancio. Alcuni modelli sono frutto di collaborazioni inedite mentre altri portano la firma di designer affermati e giovani talenti. Le istallazioni multimediali puntano sull’emozione e raccontano come sono nate le creazioni sviluppate per l’azienda veneta.

    I prodotti della collezione Foscarini coprono a 360° tutte le tipologie di illuminazione, sono 15 le novità: l’azienda ne prevede nove subito in produzione, all’avanguardia per tecniche e materiali espressamente studiati per la massima resa estetica e qualitativa delle lampade.

    Il Led, come in tutti i padiglioni Euroluce, è una delle carte su cui i brand investono: senza condizionare l’approccio decorativo del brand all’illuminazione, i Led sono utilizzati con discrezione.

    Un esempio concreto di questa decisione di Foscarini sta nell’essenziale lampada da tavolo Anisha di Lievore Altherr Molina in cui i Led si dissolvono nella pelle, grazie al movimento a nastro della struttura. Nel modello Magneto di Giulio Iacchetti la sorgete Led si concentra nell’elemento cilindrico del diffusore, libero di scorrere in verticale grazie a una guida magnetica, così garantisce un’emissione perfetta per interagire con i monitor e gli schermi di iPad e iPhone.

    Più letti