Enrico Bartolini Mudec: il nuovo ristorante all’interno del museo milanese

Enrico Bartolini Mudec: il nuovo ristorante all’interno del museo milanese

E' stato affidato a Enrico Bartolini il ristorante sito al terzo piano del Mudec di Milano

da in Architettura, Interior Design, Lifestyle, Locali di Design
Ultimo aggiornamento:

    Enrico Bartolini Mudec è il nuovo ristorante che lo chef stellato dirige all’interno del Museo delle Culture. Al cuoco toscano è stata affidata la direzione della cucina, che si trova al terzo piano dell’edificio, ma anche del Bistrot, collocato al pianterreno. L’architetto del gusto ha rivoluzionato completamente l’interior design, preoccupandosi di dare alla sala, che comprende solamente otto intimissimi tavoli, un’aria contemporanea ma classica al tempo stesso. Il mood che, in effetti, contraddistingue anche lo stile dei suoi piatti.

    Non è la prima volta che un ristorante apre all’interno di uno spazio culturale come un museo; già il Moma di New York e il Guggenheim di Bilbao vantano una cucina molto ricercata e ‘artistica’. Enrico Bartolini ha aperto le porte del Mudec, che ricordiamo si trova nel cuore del distretto del design della città di Milano, Tortona, e l’inaugurazione è coincisa con la mostra importantissima di Mirò. Ad ogni modo, lo chef due stelle Michelin ha voluto per questo ambiente un’atmosfera calma e rilassata, dal forte aspetto classico e chic ma con tocchi contemporanei e impreziosita da pochissimi ma spiccati pezzi di design.

    Tutto l’ambiente è giocato sul bianco: giochi di luci e ombre che permeano dalle grandi finestre dal gusto classico colorano la sala interna. Gli arredi hanno un tocco moderno ma sono realizzati in legno scuro.

    I tavoli sono piccoli, solamente otto, e sono tondi, mentre le sedute si alternano, dalle poltroncine con schienale imbottito alle sedie dal tocco retrò. Ecco spiegato il ‘contemporary classic’, ossimoro che lo stesso Bartolini usa per identificare il suo locale milanese.

    Meravigliosa è anche l’illuminazione interna: grandi foglie d’oro sembrano fluttuare dal soffitto, alle quali si uniscono dei micro led pendenti a cascata. Invece di semplici carrelli, lo ched ha voluto vere e proprie postazioni che si ergono da terra, mentre le porte sono realizzate in vetro serigrafato e bordi in ferro scuro. L’ingresso, invece, è assolutamente semplice e lussuoso al tempo stesso. Dei luci applicate alle pareti fanno risplendere il nome del cuoco toscano posto sopra la reception, questa caratterizzata da una scrivania in legno massello bianco in stile classico.

    Non mancano delle decorazioni previste sempre sulle pareti, come farfalle e altre opere, mentre sui tavoli si denota una grande semplicità, con posateria, bicchieri e piatti minimal e un portafiore singolo a dare un tocco di colore. Nella nostra gallery potrete vedere le foto degli interni del ristorante Mudec di Enrico Bartolini. Se volete farci un salto ricordate che si trova in via Tortona a Milano.

    448

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArchitetturaInterior DesignLifestyleLocali di Design

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI