Di che colore dipingere le pareti della cameretta dei bambini? Guida alla scelta

Di che colore dipingere le pareti della cameretta dei bambini? Guida alla scelta

Di che colore dipingere le pareti della cameretta dei bambini? Design Mag vi propone una guida ricca di suggerimenti

da in Camerette Bambini, Colore pareti, Come arredare
Ultimo aggiornamento:

    Moltissime sono le opzioni di arredamento per le camerette dei bambini. Che ne dite di iniziare dalle pareti? Creare un nido gioioso e accogliente diventerà letteralmente un gioco da ragazzi se avrete già improntato la stanza all’insegna del brio e della fantasia. Senza contare che il tono delle pareti sarà determinante per l’umore di chi le abita. Il colore è in grado di suscitare meraviglia, letizia, vivacità o di stimolare notti tranquille e dolci sogni, a maggior ragione nell’animo sensibile dei più piccoli. Bando dunque alla monotonia o, peggio ancora, alle tonalità cupe o aggressive. Quel che ci vuole è un’idea frizzante che illumini la cameretta e la renda davvero speciale.
    Per chi è in attesa del lieto evento o per chi, semplicemente, vuole sorprendere i propri bambini con un tocco di magia, ecco alcune idee per camerette d’eccezione.

    Chi ha detto che si deve scegliere un colore solo? Se volete fugare ogni rischio di uniformità provate a creare un ambiente multicolore. Giocando con la disposizione delle pareti, tanto più se hanno un taglio particolare o danno adito a rientri e alcove, potrete ottenere una cameretta davvero unica. Gli accostamenti non sono così difficili: orientatevi su toni pastello e seguite l’ispirazione, magari miscelando tonalità più fredde come il verde o il viola a quelle più solari del giallo e dell’arancione. Ricordatevi che le zone bianche donano luminosità e danno la sensazione di uno spazio più ampio. Se non volete eccedere con le vernici-eco friendly, mi raccomando!- completate l’effetto di una stanza bicolore con la scelta dei complementi d’arredo.

    Preferite un effetto più unitario? Anche in questo caso avrete l’imbarazzo della scelta. Niente vi obbliga a ricorrere ai gettonatissimi rosa e azzurro, ma nulla li vieta se saprete sceglierli con inventiva. Sono due colori straordinari, di grande effetto e in grado di ispirare serenità, dunque tutt’altro che banali. L’importante è saper trovare il giusto equilibrio tra tinta tenue e colore brillante. Peraltro non vi sarà difficile arricchirli con l’arredamento: presentano entrambi un’ampia gamma di sfumature alle quali attingere a piene mani, per creare contrasti tono su tono e felici accostamenti.

    Il celeste con il turchese o il blu cobalto, così come il rosa con il magenta o il violetto, possono fare di una cameretta un ambiente armonioso e vivace al tempo stesso. L’uno e l’altro si prestano benissimo anche ad ospitare il bianco, che li farà brillare risaltandone l’effetto.

    Se cercate strade meno battute il verde può fare al caso vostro. Disponibile in moltissime varianti, questo colore richiama immediatamente alla freschezza degli spazi aperti, donando benessere e stabilità. Perfetta per i piccoli che amano la natura, la cameretta verde potrebbe anche contribuire a formarne il carattere: secondo la psicologia dei colori il verde esprime equilibrio, autostima e perseveranza. Un’altra soluzione può essere ricorrere a una parete bianca per ospitare il verde nell’arredamento. Un perfetto accostamento si ottiene, ad esempio, ricorrendo a un bianco opaco, vagamente tendente al grigio, abbinato ad un mobilio in un brillante verde chiaro.

    Se volete un effetto il più possibile solare, il vostro colore è naturalmente il giallo. Attenzione, però, il giallo è il colore del sole e dei limoni ma è anche un colore primario, dunque ha un impatto piuttosto immediato. Per evitare una saturazione eccessiva dell’ambiente, potete smorzarne l’effetto ricorrendo a una miscela di giallo e verde, in una tonalità lime, o al giallo di Napoli, più caldo e tenue, molto adatto a un arredamento in legno beige o color vaniglia.

    La tinta unita non vi va giù? Tra le idee più originali c’è quella di una parete a riquadri multicolore. In questo caso potete sbizzarrirvi nell’accostare tonalità diverse, per esempio il verde acqua con il crema o il verde foglia. Attingendo alla varietà dei colori terziari otterrete un effetto festoso e divertente, adatto a una cameretta predisposta al gioco.

    Che ne direste, infine, di una parete con disegni e figure? Non è necessario essere artisti: ben venga il fai-da-te ma potete avere una parete dipinta ad arte senza saper tenere in mano un pennello. Oltre alla carta da parati, utilissima e disponibile in modelli ispirati ai cartoni animati, i fantastici stickers possono sempre venirvi in aiuto con stelle, nuvole e arcobaleni pronti a popolare le vostre pareti.

    Un consiglio, però: se il piccolo non è proprio un bebè, chiedete sempre anche il suo parere. In fondo, la cameretta è destinata a lui.

    785

    Che colore sei? [TEST]

    Domanda 1 di 10

    Gamma di colori: quale preferisci?

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Camerette BambiniColore paretiCome arredare

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI