Designer italiani: i 10 più cool del momento

I dieci designer italiani più cool del momento rappresentano ciò che nel mondo è riconoscibile come Made in Italy, ovvero quell’ inscindibile binomio di creatività umana e capacità d’impresa capace di rinnovarsi alla luce delle nuove richieste di mercato

da , il

    I dieci designer italiani più cool del momento rappresentano ciò che nel mondo è riconoscibile come Made in Italy, ovvero quell’ inscindibile binomio di creatività umana e capacità d’impresa capace di rinnovarsi alla luce delle nuove richieste di mercato. In Italia abbiamo la fortuna di avere il design che ci scorre nelle vene: il gusto per il buon design appartiene tanto al progettista quanto all’acquirente che è sempre alla ricerca di qualità e innovazione. Senza poter stilare un ordine di importanza, vi ricordiamo:

    Luca Nichetto, già noto per il design delle lampade O-space, ormai un cult, o la nuova Troag di Foscarini, è l’ asso nella manica del marchio Casamania dedicandosi a piccoli capolavori come il fogliame frangisole Maria e il bidoncino luminoso Jerry.

    Paola Navone, classe tutta italiana, produce arredi inconfondibili, caldi e contemporanei seppure nella riscoperta dell’intreccio delle fibre vegetali, i lavori per Gervasoni nascono dopo un attento studio della tradizione asiatica, guardate la linea Grey.

    Matteo Ragni, nato con la forchetta-cucchiaio Moscardino continua a sorprendere con gli occhiale in multistrato curvato W-eye.

    Ferruccio Laviani è l’anima del lighting italiano per gli ultimi venti anni di Kartell, l’ultima nata è Bloom, e Foscarini, Supernova 2000 su tutte.

    Mario Bellini, figura eclettica e, si è dedicato alla realizzazione sia di oggetti di uso quotidiano, che di grandi opere urbane, esposto durante il periodo della Biennale d’Architettura di Venezia alla mostra (F)our Horm, dell’omonimo marchio.

    Martino Gamper è il maestro del riutilizzo dei materiali e della rielaborazione delle forme, ottenendo ottimi risultati, oggetti caldi e informali come quelli di casa sua.

    Odoardo Fioravanti, fucina di idee per Pedrali, pensa mille oggetti interessandosi dell’ambiente cucina o ai complementi d’arredo, ancora per poco in mostra presso la Triennale di Milano con Industrious design.

    Daniele Lago è autore del proprio marchio e degli esempi più pregiati e innovativi di librerie, sapendo rinnovare questo campo del design, a volte trascurato e ripetitivo.

    Mario Trimarchi è l’ultima scoperta in casa Alessi , ha realizzato già un paio di idee innovative per il marchio come i vasi Intanto, decostruendo la struttura convenzionale di questo oggetto.

    Marco Zito è la nuova punta di diamante di Foscarini, con le lampade Tua e Flap ha fatto incetta di premi prestigiosi di cui il marchio può vantarsi fieramente.