Designer italiani emergenti: Lodovico Bernardi attivo tra Londra e Shanghai

Lodovico Bernardi, tra i designer italiani emergenti, un artista che vive tra Londra e Shanghai

da , il

    Tra i designer italiani emergenti, Lodovico Bernardi occupa un posto di rilievo. Di origini venete, questo giovane artista da quattro anni vive tra Londra e Shanghai. Specializzato in varie discipline, tra le quali la progettazione di mobili e luci, ma anche oggetti per la casa e imballaggi di prodotti. Appassionato di materiali, anche se solitamente predilige il legno, e di tutto ciò che è sinonimo di originalità. Ha lavorato per made.com, Cibic Wirkshop, iGuzzini e Emo Design.

    Il tavolo di legno che può essere ripiegato in poche e semplici mosse, tra i progetti più noti di Bernardi. Un prodotto costruito con un solo pannello di compensato, caratterizzato da un taglio semplice, utilizzabile sia in ambienti interni che esterni. Un tavolo talmente sottile che può essere riposto sotto ad un armadio o in qualsiasi altro spazio, che di solito non viene utilizzato perchè poco capiente.

    Adatta ad ambienti di dimensioni ridotte anche Rubika, il progetto di cucina realizzato da Lodovico con mobili Eusebi. La soluzione ideale per appartamenti di piccola metratura, con un design minimalista e mobili di legno. Un complemento d’arredo che si propone di soddisfare tutte le esigenze, occupando al tempo stesso uno spazio minimo. Un prodotto versatile con cassetti e piani estraibili.

    Il designer ha progettato anche una serie di tavolini e sedute. La più interessante, Optichair, realizzata in collaborazione con Luca Frattari, è una sedia caratterizzata da una struttura studiata attraverso il software Optistruct, generalmente utilizzato in applicazioni automotive e aerospaziali. Il primo modello disegnato da Bernardi si è basato su un progetto di Jerszy Seymour, un designer canadese, laureato in ingegneria, il successivo invece è stato ottimizzato dallo stesso artista veneto.

    Per iGuzzini, inoltre, ha realizzato una serie di lampade sviluppate in modo da massimizzare il comfort e il risparmio energetico. Il concetto è che l’intensità, l’ampiezza e la direzione della luce, possono essere regolate con la webcam del computer mentre si sta lavorando.