Cucine componibili: prezzi e modelli

Cucine componibili: prezzi e modelli

Oggi vi descriviamo un modello di cucina componibile per ognuno dei marchi più amati in Italia

da in Arredamento Cucina, Boffi, Bontempi, Cataloghi, Come arredare, Cucine Berloni, Cucine Scavolini, Cucine Snaidero, In Evidenza
Ultimo aggiornamento:

    cucina

    Oggi parliamo di cucine componibili, scegliendo un modello per ognuno dei marchi più amati in Italia, descritto per voi nei dettagli. La cucina componibile garantisce grande libertà di adattamento alle varie tipologie di arredo, alle scelte funzionali, ma soprattutto alle esigenze dimensionali delle case. Per questi motivi viene spesso preferita a soluzioni non componibili che presentano dei limiti quando si parla di possibilità di adattamento. Ma non perdiamo tempo e scopriamo subito questi sette modelli di punta di altrettante aziende leader nel settore.

    Berloni

    berloni glamour
    La cucina in vetro e metallo Berloni Glamour è stata progettata da Luciano Grugni in collaborazione con l’Ufficio Progettazione Berloni. L’accostamento dei due materiali avviene secondo perfetti abbinamenti cromatici, per rendere ancor più armonico l’ambiente cucina. Berloni Glamour presta attenzione alla cura dei dettagli e alle finiture brillanti. Entrambi i materiali utilizzati, resistono perfettamente agli attacchi di umidità e vapore, garantiscono la massima igiene e sono totalmente riciclabili, nel pieno rispetto dell’ambiente.

    Boffi

    grand chef boffi
    La cucina Grand Chef Boffi è geometrica ed essenziale, ma al tempo stesso molto flessibile a livello di tipologie e di finiture, che permettono di avvicinarsi alle diverse esigenze con proposte progettuali estremamente versatili. I contenitori della cucina sono realizzati in pannelli di particelle di legno di classe E1 a basso contenuto di formaldeide, nobilitati con resina melaminica ad alta grammatura, in finitura color avorio, grigio antracite, rovere grafite a poro aperto o interamente in multistrato di betulla, finitura extrachiaro o grafite.

    Snaidero

    Orange Colore
    La cucina Orange firmata Snaidero è caratterizzata da una maniglia a scomparsa in lega di alluminio verniciato, che garantisce un’apertura confortevole ed ergonomica. Tutti gli spigoli sono ben smussati e i vari componibili sono ergonomici e dotati di un’altezza di impugnatura ottimale in modo da permetterci di aprire in modo pratico cassetti, cestoni ed ante. Gli interni sono dotati di fondo in finitura legno e attrezzati con accessori in legno frassino sbiancato.

    Scavolini

    scavolini focus
    La cucina Scavolini Focus è stata disegnata dall’Architetto Gianni Pareschi, ed è capace di unire lo stile tradizionale del marchio con elementi contemporanei, come ad esempio i piccoli moduli luminosi, antracite metallizzato, che possono essere collocati sotto-pensile. La cucina Scavolini è dotata di cappa camino integrata nei pensili ed ante disponibili in ben undici versioni abbinate ad altrettante strutture in Rovere bianco, Rovere rosso, Noce antico, Noce Kyoto, Rovere grigio, Rovere naturale antico, Rovere giallo antico, Rovere verde antico, Rovere azzurro antico, Rovere panna antico e Rovere moro.

    Bontempi

    Menu Bontempi Cucine
    La cucina Bontempi Menu e semplice e funzionale con il suo lavello capiente, il piano cottura spazioso e tanti contenitori per conservare sempre in ordine tutto quello che ci serve.

    Il design della cucina è affidato a Paola Navone che ha pensato di organizzare lo spazio in elementi funzionali destinati rispettivamente a cuocere, lavare, preparare e contenere cibi e oggetti. Ciascuno di questi elementi della cucina Bontempi è indipendente e può vivere di vita propria. I materiali scelti per la progettazione della cucina sono l’acciaio, il marmo, il legno e il laminato bianco. Le finiture legno tra cui scegliere sono Acacia, Bianco Penelope o Ice Oak.

    Doimo

    Doimo extra
    La cucina Etra di Doimo Cucine è pensata come un unico spazio, funzionale e elegante, dedicato non solo alla preparazione dei cibi e alla loro consumazione ma anche come un ambiente ospitale, dove intrattenersi. La mancanza di maniglie sporgenti rende questa cucina pratica e accattivante con il suo design curatissimo dalla modularità estrema, che ci permette di adattarla a tutte le esigenze dimensionali. La gamma di soluzioni proposte, ci garantisce un’ottima adattabilità non solo a livello dimensionale, ma anche a livello cromatico e funzionale.

    Febal

    city febal
    La cucina City Febal è caratterizzata da un design minimal ed essenziale esaltato da volumi rigorosi e modulari che ne suggeriscono uno spirito cosmopolita e urban, come suggerisce il nome stesso.
    Le altezze sfiorano il soffitto raggiungendo ben 267 cm, in modo da sfruttare ogni centimetro libero e le colonne con ante rientranti permettono una migliore gestione dello spazio. City propone differenti tipologie di finiture, tra cui il legno rovere chiaro ecrù, il rovere grigio scuro, il rovere bianco e il sucupira marron glacè più due colori tinta unita bianco e avorio. I colori proposti sono invece i laccati cappuccino, rosso ciliegia, blu grigio, bianco neve, e tanti altri, tutti in finitura lucida e opaca.

    955

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Arredamento CucinaBoffiBontempiCataloghiCome arredareCucine BerloniCucine ScavoliniCucine SnaideroIn Evidenza

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI