Cucina in stile inglese: tante idee di design

Cucina in stile inglese: tante idee di design

Idee e suggerimenti di design su come arredare una cucina in stile inglese, donando all'ambiente un aspetto vissuto, proprio delle tradizionali residenze anglosassoni

da in Arredamento Cucina, Come arredare
Ultimo aggiornamento:

    La cucina in stile inglese è sinonimo di eleganza, raffinatezza, ma al tempo stesso di accoglienza e familiarità. Tra le peculiarità dei suoi arredi la cura degli dettagli, che richiamano alle antiche residenze anglossasoni. Per certi versi quello stile inglese è considerato un prolungamento dello stile country, poichè improntato sulla semplicità e sulla riscoperta delle tradizioni. I complementi di una cucina in stile inglese sono molto omogenei, sia nel design che nei colori, caratteristiche che permettono di creare un ambiente sobrio e rilassante.

    Il legno deve farla da padrone, mobili e pensili devono essere dipinti con colori chiari, meglio se bianco o avorio, evitando elementi ed accessori troppo decorati, a favore di linee pulite ed essenziali. Il tavolo e le sedie possono anche essere in ferro battuto, o coordinate al resto dell’arredamento. In una cucina arredata secondo lo stile inglese non può mancare una credenza, nella quale sistemare tazze, servizi da tè e bicchieri. Anche gli accessori hanno un ruolo di primo piano, qualche cestino in vimini da sistemare qua e là con composizioni floreali, per donare un tocco in più all’ambiente. Se si ha a disposizione una stanza di ampia metratura, si può anche sistemare una grande isola al centro, magari posata su un pavimento in parquet.

    Il segreto di un perfetto stile inglese è far apparire la casa, quindi anche la cucina, vissuta. No allo stile minimal a favore di accessori e soprammobili appesi in bella vista: quadri, foto, pentole, vasetti delle spezie e tendaggi importanti alle finestre.

    Sono tante le aziende di arredamento che hanno in catalogo delle vere e proprie collezioni dedicate a questo stile. Minacciolo per esempio, propone una serie di soluzioni interessanti per una cucina di tipo inglese. English Mood con arredi semplici e curati in legno di abete massello e finitura grigio argilla. Un’isola in acciaio inox satinato, con piano personalizzabile. E poi c’è Baltimora di Scavolini, cucina con un appeal sofisticato che coniuga il fascino del passato con un elegante concept contemporaneo. Caratterizzata da arredi in rovere bianco, oltre al calore del legno e all’armonia delle forme, questa soluzione vanta anche proposte tecnologiche e finiture inedite.

    Anche il colore delle pareti deve essere molto chiaro, solitamente le cucine in stile inglese, non sono molto grandi, per cui l’uso di tinte troppo scure ridurrebbe ancor più l’ambiente. Insomma chiunque voglia arredare la propria cucina secondo lo stile anglosassone deve dire addio ai laccati moderni e ai toni scuri dell’arredamento contemporaneo.

    438

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Arredamento CucinaCome arredare
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI