Come scegliere le piastrelle del bagno per un ambiente confortevole e pratico

Come scegliere le piastrelle del bagno per un ambiente confortevole e pratico

Una parte essenziale della ristrutturazione della casa è quella che riguarda la scelta delle piastrelle del bagno per renderlo più confortevole, funzionale, pratico e di stile

da in Arredamento Bagno, Ceramiche, Come arredare
Ultimo aggiornamento:

    Come scegliere le piastrelle per il bagno? Una domanda lecita, perchè se scelte bene, le piastrelle possono aiutare a rendere l’ambiente confortevole e pratico, oltre che conferirgli lo stile più adatto alla nostra casa. In base alla tipologia delle mattonelle, verrà poi scelta la finitura dell’arredo bagno, la linea dei sanitari, il tipo di corpi illuminanti e degli accessori, compresi gli asciugamani. Riguardo alla composizione delle piastrelle, pochi materiali come la ceramica riescono a conferire ad un bagno un senso di pulizia ed eleganza eccellente.

    Il bagno è l’ambiente della casa più esposto a fattori che possano rovinarne l’aspetto e la funzionalità. Per questo è importante prima di tutto scegliere le piastrelle per il bagno con cura.
    La prima caratteristica che devono presentare le piastrelle per il bagno è quella di essere costituite da materiali che non temano l’acqua, e anche con caratteristiche chimiche particolari che permettano loro di non essere intaccate dai prodotti per la pulizia. Il rivestimento più utilizzato è la ceramica, perchè, oltre ad essere il materiale più economico, è molto resistente, è facile da pulire, e offre un’ampia possibilità di scelta di forme, dimensioni, formati, decori e colori. Stabilito il tipo di materiale, va deciso lo stile: moderno, classico, country, romantico o vintage o minimalista, la scelta va fatta in base al resto della casa. Per andare su una piastrella economica, si possono scegliere le mattonelle in gres porcellanato, un materiale con cui è possibile riprodurre tutte le altre tipologie di mattonelle. Molto in voga negli ultimi anni, la scelta di piastrelle di grandi dimensioni, che hanno il pregio di valorizzare anche i bagni piccoli perchè le zone di interruzione fra una piastrella e l’altra si riducono e danno l’impressione di trovarsi di fronte ad una superficie senza soluzioni di continuità.
    Per completare il rivestimento del bagno si possono scegliere gli inserti decorativi da abbinare alle piastrelle.

    Listelli, matite, greche e decori che possono essere utilizzati per ricercate combinazioni che possono dare un tocco di raffinatezza e di movimento ai rivestimenti.
    Negli ultimi anni è poi tornata in auge la scelta del mosaico: tante forme e disegni possono essere realizzate con le tessere di mosaico perfetto per decorare il pavimento, le pareti, o solo il box doccia.
    Nella scelta dei rivestimenti è importante comunque valutare con attenzione la dimensione del bagno. In un bagno piccolo è consigliabile utilizzare lo stesso colore delle piastrelle sia per il pavimento che per le pareti, prediligendo colori chiari e luminosi, perchè i colori scuri rafforzano l’eventuale sensazione di oppressione della stanza. Altro accorgimento per dare spazio al bagno è disporre le piastrelle in diagonale.

    504

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Arredamento BagnoCeramicheCome arredare
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI