Come disporre i punti luce in casa: i consigli per non sbagliare

Come disporre i punti luce in casa? Seguite i nostri consigli per non sbagliare e organizzare al maglio l'illuminazione di ogni singola stanza!

da , il

    Alle prese con l’arredamento, spesso non sappiamo come disporre i punti luce in casa. Vi diamo alcuni consigli per non sbagliare. Si tratta di un annoso problema che affligge non solo chi desidera aggiungere una nuova lampada in salotto ma anche quanti desiderano realizzare una ristrutturazione più importante, o, ancora, si accingono per la prima volta ad abitare una nuova casa. Non è un aspetto da sottovalutare perchè da queste scelte dipendono la corretta illuminazione della stanza e, di conseguenza, il comfort abitativo. Vediamo insieme come sistemare i punti luce nel modo migliore.

    Prima di acquistare una nuova lampada, è fondamentale conoscere la disposizione dei punti luce così da evitare che il risultato possa essere poco soddisfacente. Nel caso di un’abitazione di nuova costruzione così come per le ristrutturazioni, è consigliabile approfondire la conoscenza di alcuni aspetti prima di cimentarsi nella progettazione dei punti luce. Vi suggeriamo di prendere nota della dimensione di ciascuna stanza e l’esatta collocazione dei mobili per organizzare al meglio le fonti di illuminazione. E’ importante considerare anche il colore delle pareti: tenete presente che le tonalità neutre come bianco, avorio, beige e crema tendono a riflettere maggiormente la luce mentre rosso, marsala, viola, grigio e blu la trattengono.

    Nel progettare i punti luce della casa, procedete per zone esaminando ogni singola camera. Scegliete diverse tipologie di illuminazione da disporre a varie altezze così da permettere una diffusione uniforme. I lampadari sono perfetti per dare luce alla parte centrale della stanza ma è consigliabile sostituirli con una plafoniera oppure con appliques laterali se il soffitto è basso oppure a falda. Per esaltare i dettagli architettonici della parete coperta da un rivestimento in pietra naturale, si possono adoperare faretti da rivolgere verso l’alto. Sono perfetti come punti luce di una casa moderna. Non fatevi mancare una fonte di illuminazione soffusa, specialmente nel living, ideale per il relax sul divano. In cucina aggiungete una luce diretta sul piano di lavoro e in corrispondenza del tavolo. Nella camera da letto, oltre agli abat jours, prevedete una piantana e un punto luce a soffitto, magari scegliendo una soluzione moderna della collezione 2014 Karman illuminazione. I prezzi dei punti luce a parete possono variare da qualche decina a centinaia di euro, a seconda della tipologia. Sfogliate la nostra gallery per avere tante idee da copiare!