Come creare un angolo zen in casa: 10 idee originali

Come creare un angolo zen in casa: 10 idee originali

Ecco una serie di indicazioni su come creare un angolo zen in casa, un piccolo spazio nel quale meditare e rilassare, un posto nel quale lasciare 'fuori' lo stress al quale siamo sottoposti ogni giorno

da in Come arredare, Garden Design
Ultimo aggiornamento:

    Qualche suggerimento su come creare un angolo zen in casa, ecco una serie di idee originali per trasformare un piccolo spazio in un ambiente volto alla riflessione e alla meditazione. Il caos, lo stress, il frastuono della città che siamo costretti a sopportare tutti i giorni, non può entrare a far parte della nostra abitazione. E’ per questo motivo che è fondamentale costruire un angolo di pace e relax. Bastano pochi semplici elementi, dopo il salto 10 idee originali per creare un angolo zen in casa.

    Usare i colori

    E’ il primo step importante. Si sa che la cromoterapia influenza molto l’umore, per cui è bene puntare su tinte e sfumature capaci di rilassare e al contempo stimolare la riflessione. Colori neutri, caldi e riposanti: il beidge, il verde pastello e il celeste andranno benissimo.

    Piante sempreverdi

    Ogni angolo zen che si rispetti, anche il più semplice, non può non avere un tocco di verde. La natura è un altro elemento imprescindibile. Evitare le piante hanno un odore troppo forte, meglio scegliere le sempreverdi, la felce e il ginepro per esempio, sono particolarmente apprezzati nella cultura giapponese.

    Decorare con rododentro e azalea

    Le piante da fiore, in un angolo zen, simboleggiano la bellezza e rappresentano il cammino della vita per raggiungere un obiettivo difficile come quello della fioritura di un bocciolo. Tra le più diffuse, l’azalea e il rododentro, con petali colorati dal potere rassicurante. Si possono utilizzare il ciliegio e il Prunus nume, a seconda dello spazio che si ha a disposizione. Entrambe simboleggiano la fatica, ma anche la forza della natura.

    Puntare su arredi essenziali

    Cercare di disfarsi di tutto ciò che è superfluo, di tutti gli oggetti di arredamento inutili e ingombranti. Più l’ambiente sarà libero e sgombro e più la mente potrà concentrarsi nel rilassamento, senza perdersi in pensieri inutili.

    Giocare con l’acqua

    L’acqua è un altro di quegli elementi che non può assolutamente mancare in un angolo zen, tra l’altro molto simile ad un giardino acquatico per casa.

    Bisogna dare molta importanza al modo in cui l’acqua cade e al rumore che provoca, poichè fortemente rilassante. Spesso, infatti, vengono utilizzate fontane e piccole cascate.

    Decorare con rocce di diversa dimensione

    E’ fondamentale sistemare anche delle rocce di diversa dimensione nel proprio angolo zen. Le pietre rappresentano le isole, punto cardine della meditazione e hanno molta importanza nello zen. Sono simbolo di immortalità, longevità e salute. Si può scegliere tra le ‘taido’, pietre alte e verticali, le ‘reisho’, più basse, simbolo di stabilità e fermezza.

    Costruire un ponte

    E ancora un piccolo ponte in legno, simbolo della cultura giapponese, può essere sistemato al centro del giardino zen. L’attraversamento è di buon auspicio all’inizio delle diverse stagioni, per operare profondi cambiamenti.

    Sì alle Pergode, le classiche lanterne giapponesi

    Il giardino giapponese ispira sentimenti di tranquillità, di calma e di serenità, un angolo di riposo che ci si rispetti non può non avere una fonte di illuminazione, come le pergode, le particolari lanterne della cultura giapponese.

    Utilizzare sabbia e ghiaia

    Non usare granelli multicolore. I grani bianchi creano la giusta atmosfera illuminando con il loro riflesso tutto ciò che li circonda. I grani di sabbia devono essere rastrellati in maniera continua senza fermarsi. I percorsi devono essere omogenei e senza interruzioni, per tutta la lunghezza dell’angolo zen, anche intorno alle rocce.

    Bambù e candele

    Il bambù e un altro elemento fortemente simbolico nella cultura nipponica, spesso utilizzato anche per circondare i monasteri come barriera contro il male. Le candele, invece, possono contribuire a creare un’atmosfera volta alla meditazione e al rilassamento.

    684

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Come arredareGarden Design
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI