Come costruire un pergolato: i consigli per una zona relax all’aperto

Costruisci con le tue mani il pergolato di casa. Scegli il materiale, le dimensioni e lo stile da adottare per una zona verde unica e personale. Ecco i consigli su come fare.

da , il

    Di seguito troverai alcuni consigli utili su come costruire un pergolato. Durante la stagione estiva si sente il bisogno di uscire all’aria aperta e di godere al massimo degli spazi esterni. Realizzare un ambiente confortevole e funzionale è quindi di fondamentale importanza, qualsiasi sia la disponibilità di spazio. Il pergolato è la soluzione ideale per chi vuole creare un angolo appartato e ombreggiato fuori dalla porta di casa. In commercio se ne trovano di tutti i modelli, ma anche costruirselo da soli non è poi un’impresa così difficile. Con le giuste precauzioni sarai in grado di allestire un pergolato di stile con le tue stesse mani. Ecco allora i consigli per una zona relax all’aperto.

    Come realizzare un pergolato? Se ami arredare il giardino con il fai da te costruisci da solo il pergolato di casa. Certo, non credere che sia un gioco da ragazzi, ci vorrà un bel po’ di tempo e tanta forza di volontà. Ma nulla è impossibile: con l’attrezzatura giusta e le dovute precauzioni il tuo pergolato diventerà duraturo, resistente e di stile.

    La prima cosa da effettuare sono le misurazioni, per decidere le dimensioni che il pergolato avrà. Dopo di ciò sceglierai il materiale da utilizzare. Il pergolato in legno è sicuramente il più diffuso e utilizzato, ricorda però che questo materiale richiede manutenzione e particolari cure. A parte ciò, niente da dire sul prezzo, è sicuramente la soluzione più economica.

    Se non hai problemi di budget, puoi costruire un pergolato in ferro, decisamente più resistente e duraturo del legno. Questa soluzione si rivela particolarmente adatta agli spazi di piccole dimensioni, essendo il ferro molto più esile del legno e in grado di conferire all’intera struttura un aspetto leggero ed elegante. Una valida alternativa al ferro è il pergolato in alluminio, duraturo e resistente agli agenti atmosferici. Unico difetto: non sopporta carichi troppo pesanti.

    Dopo aver deciso il materiale con cui andrai a costruire il pergolato, inizierà la fase di realizzazione. Presta molta attenzione all’ancoraggio a terra dei pilastri di sostegno che garantiranno la resistenza e la stabilità di tutta la struttura. Dovranno essere fissati al suolo in buche abbastanza profonde, chiuse con cemento.

    La scelta della copertura sarà l’elemento distintivo del tuo pergolato e gli conferirà uno stile e un carattere davvero particolare. I tendaggi sono perfetti per chi ama arredare il giardino con un tocco esotico, andranno benissimo anche per il pergolato di una casa al mare. Se invece prediligi i giardini rustici dal sapore campestre, crea una copertura con le piante: bouganville, viti, passiflora, piante verdi saranno perfette per una zona d’ombra in perfetto stile campagna.