Come costruire un gazebo in ferro battuto: consigli utili

Ecco alcuni consigli per capire come costruire un gazebo in ferro battuto. Dai disegni al progetto, segui le nostre indicazioni per un risultato soddosfacente. In alternativa puoi sempre costruire un gazebo in legno con il fai da te oppure optare per i modelli già pronti in commercio.

da , il

    Come costruire un gazebo in ferro battuto? Il gazebo da giardino è un elemento indispensabile nell’outdoor durante la stagione calda. I raggi del sole, soprattutto durante le ore centrali della giornata, sono forti e intensi e potrebbero risultare fastidiosi quando si mangia o ci si rilassa negli spazi esterni. Il gazebo è una soluzione di stile ma anche molto funzionale, in quanto versatile e facilmente collocabile nelle aree esterne. Chi ama gli arredi da giardino in ferro battuto potrà cimentarsi nell’impresa di costruire un gazebo con il fai da te. Ecco allora i consigli utili di garden design da seguire.

    Costruire un gazebo in legno o in ferro può rivelarsi una scelta interessante per arredare il giardino, a patto che sappiate come lavorare questi materiali. Il gazebo da giardino deve avere una struttura solida e rigida, in grado di far fronte agli stress esterni e agli agenti atmosferici. Se quindi non ve la cavate con il fai da te, meglio rinunciare a questa impresa. Al contrario, se siete dei tipi manuali e avete un po’ di conoscenze nel settore, allora ecco alcuni consigli che potrebbero esservi utili.

    In questo articolo ci soffermeremo sulla costruzione di una gazebo in ferro battuto. Inutile dire che, per realizzarlo, è indispensabile saper saldare e saper bucare il metallo con trapani e punte varie.

    Per costruire un gazebo in ferro battuto, per prima cosa, date un’occhiata ai disegni di gazebi in ferro. In questo modo potrete farvi un’idea di quelli più difficili e di quelli più facili, scegliendo la tipologia più adatta a voi. Dopo aver scelto il modello, potrete procedere con il progetto della costruzione del gazebo in ferro.

    Procuratevi tutto il necessario per iniziare i lavori, ossia 8 barre di ferro con sezione rettangolare cava. Dovrete creare due portali saldati, da ancorare al terreno, ad una distanza pari alla lunghezza prefissata per il gazebo. Questi due portali andranno poi a loro volta collegati ad altri due profili metallici di stessa lunghezza, posizionati uno a destra e l’altro a sinistra. Dovrete fissarli con dei bulloni, collocati all’interno di fori precedentemente realizzati ad accogliere una piattina a L forata, che farà da giunto.

    Terminato l’assemblaggio del gazebo in ferro battuto, potrai procedere verniciando le barre di ferro con una mano di vernice antiruggine opaca. Infine dovrete pensare a come coprire un gazebo fai da te in ferro battuto. Per reggere la copertura si possono utilizzare dei listelli in legno o delle barre sottili in ferro, disposte orizzontalmente sul telaio in ferro.