Come arredare una casa di 60 mq: tante soluzioni per una piccola abitazione [FOTO]

Come arredare una casa di 60 mq: tante soluzioni per una piccola abitazione [FOTO]

Come arredare una casa di 60 mq? Tante idee e soluzione per rendere perfetta una piccola abitazione

da in Arredamento, Come arredare
Ultimo aggiornamento:

    Quanti di noi hanno una casa piccolina? Moltissimi, suppongo. E’ normale quando si vive in città, magari da soli o in coppia, magari in affitto. Poco in porta, finalmente una casa tutta per noi da arredare a nostro piacimento! Quel che conta non è tanto avere molto spazio a disposizione, quanto saperlo sfruttare nel modo giusto. Le case più piccole hanno non pochi vantaggi: dalla praticità nella pulizia alla velocità con cui si riscaldano. Vediamo allora qualche idea per rendere ancora più confortevole una casa di 60 metri quadri o anche meno.

    Salviamo lo spazio! Naturalmente è questo il primo obiettivo da perseguire. Quando i metri quadri a disposizione non sono tantissimi bisogna ottimizzare le superfici con opportuni espedienti salvaspazio. In cucina, per esempio, opteremo per elettrodomestici poco ingombranti, magari ricorrendo a un frigorifero incassato. Le credenze, come le librerie della zona soggiorno, occuperanno meno spazio se avranno moduli aperti o a serrandina, anziché ante e sportelli. Stesso principio per le porte scorrevoli e per i comodissimi mobili a scomparsa: basta un tocco e saranno tutt’uno con la parete. Per quanto riguarda le mensole, andranno benissimo gli elementi angolari, che creano spazio anziché toglierlo. Quanto alla camera, se il letto a scomparsa non vi va giù potrete scegliere un bellissimo letto con struttura a cassettone o a libreria, sfruttando al meglio lo spazio disponibile con il valore aggiunto di un sicuro effetto dal punto di vista estetico. Ricordatevi di ricorrere a un armadio adeguato. Niente paura, non sarete costretti a ridurre il guardaroba! Basterà che scegliate un armadio ridotto in profondità, esteso in altezza e in larghezza su tutta la parete.

    Modularità. Nell’economia delle superfici, questo è il re dei principi da seguire. Avete presente Tetris? Appunto. Nel nostro caso non si tratta tanto di incastrare gli oggetti, quanto di scegliere quelli più idonei a un arredamento versatile e confortevole allo stesso tempo. In cucina, ad esempio, via libera alla penisola, ancora meglio se pieghevole. Vi consentirà di avere un piano sfruttabile sia per cucinare che per consumare la colazione o i vostri spuntini senza la necessità di un tavolo vero e proprio a portata di mano. Per la zona giorno, potrete scegliere bellissimi tavoli allungabili: ce ne sono di ogni forma e dimensione. Se invece volete ancora più spazio, nulla vieta un tavolo ripiegabile: al pari delle sedie pieghevoli sopperisce magnificamente ai bisogni estemporanei in caso di ospiti e occasioni speciali. Per quanto riguarda il divano, potete puntare su soluzioni componibili che, dal singolo elemento, permettono di ottenere la struttura più adatta alle esigenze del momento, sia questa un tre posti o uno chaise longue. Non dimenticate i vantaggi del divano letto! Se ne trovano di economici e funzionali sia nelle linee classiche che con design moderni.

    Puntiamo in alto! Letteralmente. Quando lo spazio calpestabile è quel che è, sfruttiamo le risorse della verticalità. In soggiorno, ad esempio, appendiamo il televisore alla parete, magari sfruttando comodi bracci meccanici. In bagno, possiamo optare per un lavabo sospeso, peraltro molto bello dal punto di vista estetico. Ricordate che mensole e ripiani sono pensati apposta per guadagnare superficie utile. Se avete un figlio, valutate l’idea di un letto incorporato alla libreria o all’armadio, magari a scomparsa o a cassetto. Se i figli sono più di uno, i letti a castello garantiranno a voi minore ingombro e a loro maggiore privacy. Infine, quando lo spazio in altezza non manca, considerate la possibilità di un soppalco. Potrete creare il vostro spazio sospeso adibendolo alla camera o a uno studio privato, sfruttando lo spazio sottostante nel modo che preferite.

    Illuminazione. Ultimo ma essenziale accorgimento. La luce è fondamentale quando lo spazio non abbonda, perché dà respiro e evita il senso di soffocamento. Se la casa è vostra e potete disporne come meglio credete, valutate, a questo proposito, la soluzione open space. Può sembrare drastica a un primo impatto ma è il modo migliore per trasformare un’abitazione piccola in un ambiente spazioso e luminosissimo. Se ci tenete a mantenere le stanze separate, accertatevi comunque che la luce non manchi. Come? Preferite colori chiari e tinte tenui che diano l’impressione di uno spazio maggiore valorizzando la luminosità. Un valido aiuto può venirvi dagli specchi, veri prestigiatori dello spazio, capaci di aumentarlo o addirittura raddoppiarlo se usati con intelligenza. La regola d’oro, poi, è sempre la stessa: non sovraccaricate. Pareti libere da stampe e quadri, pochi mobili ma buoni e, soprattutto, tanto buon gusto. Un design pulito e essenziale trasformerà la vostra casa in una reggia dal gusto contemporaneo.

    782

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArredamentoCome arredare
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI