Come arredare un monolocale di 20 mq: i consigli e le regole indispensabili

Come arredare un monolocale di 20 mq: i consigli e le regole indispensabili

Avete una casa piccolina e siete in cerca di qualche consiglio per poterla arredare per bene? Vi sveliamo tutti i segreti per arredare un monolocale da 20 mq

da in Come arredare
Ultimo aggiornamento:

    Arredare un monolocale è già un’operazione di per sé molto complicata ma doverlo fare con un monolocale da 20 mq può diventare davvero una missione impossibile. Come è possibile avere tutto in così poco spazio, praticamente tutto in una stanza? Innanzitutto si deve pensare alle prime necessità dunque cucina, camera da letto e bagno. Tutto il resto è superfluo o, ad ogni modo, può essere ricavato con una serie di soluzioni a scomparsa.

    Graham Hill è un ragazzo ricche di idee e nella sua piccolissima casa di New York, un appartamento di soli 39 mq, ha ricavato addirittura 8 stanze, tutte funzionali e di ultima generazione. Il suo è sicuramente un caso tra tantissimi e poi 39 mq non sono di certo 20! In questo articolo vogliamo affrontare uno dei problemi più frequenti di oggi, ovvero l’arredamento di una casa piccola, davvero molto piccola.

    Una casa deve, tra le tante caratteristiche, essere accogliente. Anche un piccolo spazio può essere accogliente e vi sveliamo come. Consideriamo la superficie della stanza vuota, così sembra essere davvero complicato, e poi teniamo conto delle finestre o degli sbocchi esterni. Individuati anche i vari tubi dell’acqua si può iniziare a procedere con la difficile operazione dell’arredare.

    Le vostre stanze immaginarie le realizzerete a parete, quindi ogni parete, e una piccola area, avrà il suo ruolo. Innanzitutto pensiamo alla cucina; qui andrà inserita una soluzione standard, caratterizzate da un piano cottura con cappe e forno sottostante, lavello, frigorifero e qualche pensile sospeso. Dove c’è una cucina di base ci dovrà essere anche un tavolo con delle sedie. Le soluzioni per il tavolo sono due: optare per un complemento piccolino oppure scegliere una soluzione a scomparsa, di quelle che si montano a muro e si aprono solo al momento opportuno.

    Se scegliete questa seconda opzione vi consigliamo anche di acquistare delle sedie pieghevoli. La zona pranzo, ovviamente, troverà spazio sulla parete subito vicina a quella della cucina.

    Su una delle pareti restanti dovrete ricavare il salotto/camera da letto. Anche in questo caso le opportunità salvaspazio sono diverse. Potete scegliere una camera a ponte, che comprendono anche un armadio, un divano letto, da aprire di notte e richiudere di giorno, una soluzione a muro. Se non puntate sulla camera a ponte, considerate anche di inserire a muro delle mensole o pensili, sfruttando così lo spazio verticale. Altra soluzione può essere rappresentata da un letto a soppalco: sfrutterete così lo spazio sovrastante per domire mentre quello al di sotto come zona relax o piccolo ufficio casalingo.

    Infine si dovrà ricavare il bagno. Dimenticatevi della vasca e optate immediatamente per una doccia. I sanitari saranno piuttosto vicini e i complementi saranno tutti sospesi, dunque assenza completa di mobiletti da terra ma solo pensili.

    500

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Come arredare
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI