Come arredare un bagno cieco: soluzioni e consigli di stile

Scoprite con noi come arredare un bagno cieco: vi indichiamo tante soluzioni e i consigli di stile per coniugare estetica e funzionalità!

da , il

    Come arredare un bagno cieco? Le soluzioni e i consigli di stile per il design e l’illuminazione di questa stanza, si basano sulla necessità di ovviare all’assenza di luce naturale, conservando ad ogni modo la sensazione di uno spazio ampio e luminoso. Altri aspetti da non sottovalutare sono l’umidità e la ventilazione perché se non affrontati correttamente, potrebbero tradursi nel tempo in macchie sul soffitto e muffa. Seguiteci per scoprire tutti i trucchi per arredare il bagno cieco.

    Il primo aspetto da valutare nell’arredare un bagno senza finestra, è il colore delle pareti. Le tinte chiare e in particolar modo il bianco, contribuiscono a rendere lo spazio ampio e luminoso. In abbinamento a nuance come giallo e arancione, possono compensare l’assenza del colore derivante dalla luce naturale. Ad influire pesantemente nella percezione degli spazi, è anche la disposizione degli specchi: se collocati nel modo giusto, sono in grado di produrre un effetto visivo di ulteriore ampliamento della stanza. In corrispondenza del lavandino o di fronte alla porta d’ingresso nel bagno, è opportuno sistemare una specchiera grande di design che svolgerà una doppia funzione: dare profondità alla stanza e riflettere la luce.

    Per quanto attiene all’illuminazione del bagno cieco, una soluzione ideale potrebbe essere quella di predisporre un punto luce a parete, direttamente sopra il lavabo, e l’altro a soffitto o, in alternativa, applique da parete moderne e di design se l’altezza non è elevata.

    Ad ogni modo, la lampada deve essere scelta in modo da diffondere una luce uniforme e omogenea verso l’alto. Potreste optare anche per un controsoffitto con faretti che proiettano raggi di luce sul soffitto. Particolare attenzione va prestata sia nella scelta dei sanitari che nell’acquisto dei mobili. Per quanto riguarda i primi, è bene preferire ceramiche bianche ed evitare quelle scure; per i secondi, è opportuno orientarsi su arredi dalle nuance chiare e, se vi piace l’essenza, scegliere rovere, abete e frassino. Infine, per evitare in futuro problemi di odori e umidità, vi suggeriamo di inserire un estrattore che vi libererà dal rischio di formazione di muffa. Volete altri spunti su come arredare un bagno cieco? Non perdetevi la nostra fotogallery con tutti le soluzioni da copiare per ovviare alla mancanza della finestra senza conseguenze negative per l’estetica o per il comfort abitativo!