Come arredare il soggiorno in stile minimal

Come arredare il soggiorno in stile minimal

Sapete come arredare il soggiorno in stile minimal? Per non commettere errori, è sufficiente optare per mobili essenziali, superfici uniformi e pochi complementi.

    Lo stile minimal piace sempre di più ma come arredare il soggiorno? Questa particolare tendenza dell’interior design continua a raccogliere un gran numero di consensi. Piace perché aiuta ad arredare con eleganza, senza ricorrere a decorazioni eccessive e ridondanti. Lo spazio dedicato al living, infatti, se interpretato secondo questo mood, si caratterizza prima di tutto per superfici uniformi e molto sobrie, progettate tenendo sempre a mente il criterio della moderazione. Immersi in un contesto di questo tipo, si ha la sensazione di vivere in un ambiente molto piacevole e ideale per il relax!

    Arredare un soggiorno moderno investendo sui canoni estetici del minimalismo, può non sembrare molto facile. L’arte di vivere comodamente ricorrendo al minimo indispensabile, richiede una progettazione ben precisa, frutto di studio e non di improvvisazione. Tuttavia, prendendo coscienza dei requisiti fondamentali di questo stile, è possibile costruire ambienti domestici molto piacevoli e soprattutto belli. Le composizioni di cui parliamo si avvicinano molto alle tipologie di living in stile nordico ma appaiono ancora più rigorose e pulite nell’estetica.

    A chi si interroga su come arredare un soggiorno moderno, il primo consiglio da dedicare è relativo alla tipologia di mobili. Ne bastano pochi per godere di tutto il comfort necessario: divano e poltrona, una madia o una parete attrezzata, una piantana ed eventualmente dei quadri. Nel soggiorno minimal chic gli imbottiti così come tutti gli altri arredi, acquistano forme generalmente squadrate, fatte di linee semplici e volumi netti.

    Le pareti, del resto, rispondono alle stesse esigenze: si privano di decorazioni ricche o mensole sormontate da collezioni di suppellettili, per abbracciare un’elegante sobrietà.

    Nell’arredamento minimal moderno non ci sono vincoli per la scelta dei colori. Si può spaziare con libertà dalle composizioni in toni chiari, magari ravvivate dal fascino delle venature del legno o della pietra naturale, fino a quelle più intense di blu e arancio o giallo e azzurro. Le versioni total white sono altrettanto indicate, specialmente se in coordinato con cucine dello stesso stile. Naturalmente, il tutto deve essere sempre interpretato in un’ottica di sobrietà, evitando eccentriche accozzaglie di colori. Se volete saperne di più vi suggeriamo di dare uno sguardo alle immagini che abbiamo raccolto nella nostra gallery. Quale composizione di arredamento minimal chic risponde più fedelmente ai vostri gusti?

    418

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI