Colori per gli interni piccoli: quali scegliere e perchè

Colori per gli interni piccoli: quali scegliere e perchè

I colori per gli interni piccoli, l'intramontabile bianco in primis, ma anche il grigio, il giallo e l'arancio

da in Arredamento camera da letto, Arredamento soggiorno, Come arredare, Interior Design
Ultimo aggiornamento:

    Chiedersi quali siano i colori per gli interni piccoli ha più importanza di quanto si creda. Non ha senso scegliere la propria tonalità preferita se poi non ha nulla a che fare con l’ambiente o se si tratta di una pittura che contribuisce a ‘restringere’ ancor più l’ambiente. Quando ci si trova di fronte ad appartamenti di piccola metratura, il primo problema che si pone è l’ottimizzazione degli spazi, non solo dal punto di vista funzionale, ma anche visivo. E’ per questo motivo che i colori per gli interni piccoli hanno una funzione rilevante perchè, se scelti ad hoc, possono regalare alla casa sensazioni di spaziosità e ingrandimento.

    Le pitture a righe verticali, per esempio, contribuiscono ad allungare l’ambiente, mentre quelle a righe orizzontali ad allargarlo. Linee diagonali e quadrettatture favoriscono entrambe le sensazioni. Tuttavia in appartamenti di piccole dimensioni meglio puntare su colori neutri e sull’intramontabile bianco, sia nella versione tradizionale che in quella ‘sporca’ come l’avorio o il beidge. Il bianco non passa mai di moda, in più favorisce l’illuminazione della casa.

    Anche il grigio si adatta bene agli interni piccoli, tra l’altro, quest’anno è un colore di grande tendenza.

    Attenzione, però, a non utilizzare tonalità troppo forti, altrimenti si rischia di incupire la casa. I colori scuri sono più adatti per il pavimento, in questo modo la luce si riflette sul soffitto donando alla stanza un senso di libertà e ampiezza.

    Giallo e arancio sono i colori adatti per dipingere le pareti di un piccolo salotto o quelle delle cameretta dei bimbi. Tradizionalmente il giallo è considerato il colore del sole e del calore, capace di stimolare l’attività mentale, aumentare la concentrazione e promuovere la creatività. Sì al giallo paglierino, al giallo ambra, magari abbiandolo ad una parete dalla tinta più decisa.

    Altra cosa importante, non si deve ave paura di abbinare i colori che tradizionalmente non vanno insieme. Ad esempio, una parete verde chiaro, arricchita da quadri o complementi d’arredo in arancio. Insomma, bisogna osare, tenendo ben presenti però alcune semplici regole!

    372

    Che colore sei? [TEST]

    Domanda 1 di 10

    Gamma di colori: quale preferisci?

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Arredamento camera da lettoArredamento soggiornoCome arredareInterior Design

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI