Cassina al Salone del Mobile

la nuova edizione della sedia a dondolo Canapo di Franco Albini per Cassina

da , il

    La poltrona a dondolo Canapo

    Cassina ha scelto il grande evento milanese del Salone del Mobile 2010 per presentare al pubblico un’edizione inedita di uno dei progetti più significativi di Franco Albini: la poltrona a dondolo Canapo.

    Il progetto Canapo, datato 1945, è uno dei grandi capolavori della storia del design italiano e appartiene alla Collezione Cassina I Maestri.

    La società Amedeo Cassina nasce ufficialmente a Meda (Milano) nel 1927, per iniziativa dei fratelli Cesare e Umberto Cassina. Piccoli mobili di legno, tavolini da lavoro e da soggiorno, costituiscono la quasi totalità della produzione iniziale, in seguito allargata a poltrone e salotti.

    Numerose sono le firme nazionali e mondiali che hanno collaborato al grande successo di questo marchio portandolo nel corso degli anni a diventare sinonimo di qualità e di grande livello nel panorama del design internazionale.

    Uno dei primi grandi nomi è proprio quello di Franco Albini, laureato in Architettura al Politecnico di Milano nel 1929, inizia la collaborazione con Cassina negli anni ’40 per il quale progetta e realizza alcune sedute davvero eccezionali tra cui la poltrona a dondolo Canapo.

    In occasione del Salone del Mobile 2010 Cassina presenterà un’edizione inedita di questo prodotto.

    Si tratta di una seduta dalla struttura caratterizzata da una linea curva e da archi laterali realizzati in frassino naturale o tinto ardesia e noce tinto mogano. La tela portante in tessuto ecrù è fissata tramite corde mentre il cuscino in poliuretano espanso, rivestito in pelle o tessuto, è suddiviso in moduli, ripiegabile su se stesso e trasportabile tramite apposite cinghie come una valigia.

    Più letti