Carta da parati: pro e contro della scelta

Carta da parati: pro e contro della scelta

La carta da parati torna a far parlare di sè in una chiave tutta nuova. Ma quali sono i pro e i contro di questa scelta? Scopriamoli tutti nell'articolo.

da in Arredamento, Carte da parati

    Eccola finalmente riapparire nelle nostre case: la carta da parati torna a far parlare di sé nel campo dell’interior design, pronto a reinterpretarla secondo lo stile di vita attuale. Fantasie, colori e materiali ricoprono non solo pareti ma anche porte, rientranze, angoli nascosti, creando dei pacevoli giochi dall’effetto dinamico e inusuale. Insomma, un must have dei nostri tempi, ma attenzione alle decisioni azzardate. Quali sono i pro e contro della scelta? Scoprili tutti per non avere spiacevoli sorprese.

    La carta da parati è tornata prepotentemente di moda nel campo dell’interior design. Le fantasie e i colori spaziano dai motivi tipici dell’arredamento anni ’60 e’70, promotori di questa tendenza, ai più moderni elementi geometrici o alle rappresentazioni naturali. Indifferentemente dallo stile che si decide di adottare, la carta da parati personalizzerà ogni interno in modo estremamente originale. Ma scopriamo nel dettaglio i pro e contro di questa scelta.

    1. Dura a lungo (almeno 10 anni)
    2. Cambia decisamente il look di una stanza
    3. E’ facile da pulire
    4. Può migliorare l’aspetto di una parete irregolare

    La carta da parati, rispetto alla classica tinteggiatura, dura più a lungo. Mentre si è soliti ritinteggiare le pareti di casa ogni due o tre anni, la carta da parati può durare anche fino a 10 anni.

    Inoltre è facile da pulire, elemento da non sottovalutare data la lunga durata. La carta da parati è in grado di cambiare decisamente il look di una stanza, senza dover per forza sostituirne gli arredi. Nel caso di una parete danneggiata o un po’ irregolare la carta da parati farà da schermo all’inconveniente rendendo la superficie piana e uniforme.

    foto

    1. Cura nella posa
    2. Tanta manutenzione
    3. Con il tempo il colore tende a ingiallire o a deteriorarsi
    4. E’ difficile da rimuovere

    Purtroppo ci sono diversi contro che vanno a sfavore dell’utilizzo della carta da parati in casa. Non è affatto facile posarla, infatti è meglio affidarsi alle mani di un esperto ed evitare decisamente il fai da te. La carta da parati richiede una continua manutenzione e in caso di danneggiamento non è facile da riparare. Altro inconveniente, il deterioramento e l’ingiallimento del colore nel tempo: se sei un fumatore incallito la carta da parati non fa di certo al caso tuo! Sei stanco della solita fantasia e vuoi sostituire la carta da parati? Sarà un lavoro lungo e dispendioso, che ti farà forse passar la voglia di posarne un’altra.

    carta da parati1

    530

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArredamentoCarte da parati
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI