Carta da parati anni ’70: vintage e colorata [FOTO]

Carta da parati anni ’70: vintage e colorata [FOTO]
da in Carte da parati, Interior Design
Ultimo aggiornamento:

    Se siete appassionati dello stile vintage scegliete per la vostra casa la carta da parati anni 70! Come sapete giocare con la carta da parati, con un motivo stampato ben preciso e particolare, è un ottimo modo per decorare la vostra dimora. La carta da parati non è, però, solo uno strumento decorativo ma è considerata anche come un elemento d’arredo. Bisogna tener conto della sua posizione, della luce che filtra, di come può modificare e, possibilmente, migliorare l’ambiente dove decidiamo di stenderla. La carta da parati vintage anni 70 è decisamente particolare; a differenza di quelle dai pattern più moderni, è piuttosto scura e questo lo si nota sia nei disegni sia nei colori, che hanno un aspetto datato e retrò. Nella nostra fotogallery abbiamo raccolto per voi le migliori immagini di carte da parati anni 70, così potrete iniziare a farvi un’idea di quella più adatta alla vostra casa.

    La carta da parati negli ultimi anni è stata decisamente abbandonata da costruttori, architetti e interior design. È davvero difficile imbattersi in una casa con ambienti decorati con carta da parati. Ancor più complicato ritrovarsi dinanzi a stanze con pattern stile anni 70, a meno che non capitiate in un vecchio palazzo praticamente abbandonato a sé stesso. Negli ultimi dieci anni, almeno, sé stato lo stile minimal a dominare, la tendenza al bianco assoluto, alla pulizia delle forme e degli arredi. Le decorazioni, quelle belle, rigogliose e colorate, sono state messe da parte, accantonate in un angolo. Ma la continua e assoluta ricerca di uno stile minimal è giunta a un punto di ritorno, risvegliando, soprattutto nei nostalgici, una passione smisurata per lo stile vintage. Insomma, un ritorno alle origini! Ecco, dunque, che la carta da parati torna di moda e si ripropone nella sua variante più assurda, colorata, importante, quella degli anni 70.

    Perché quando ci riferiamo alla carta da parati anni 70 usiamo termini come importante e assurda? La risposta è piuttosto chiara e semplice.

    In quegli anni i colori erano dominanti in ogni settore, soprattutto nella moda. Come ben sapete moda e design sono fortemente legati, dunque non c’è da sorprendersi se sulle pareti, così come su maglie e pantaloni, ritroviamo le stesse fantasie. Negli anni 70 i motivi predominanti erano il geometrico e l’optical, ma anche le stampe floreali a contrasto. Sfogliando la gallery vi renderete immediatamente conto che questi tre motivi erano fondamentali ma anche molto forti e decisi. Inoltre, si usavano molto i colori scuri, tenendo poco conto della luce. Per questo, oggi, quando e se scegliete di vestire la vostra casa con carta da parati vintage anni 70 dovete tenere ben conto dell’illuminazione naturale e artificiale, altrimenti rischierete di rendere buio l’ambiente!

    Dove stendere la carta da parati anni 70? Visto che i motivi sono intensi e importanti, vi consigliamo di non stenderla su tutte le pareti ma scegliere sapientemente solo alcuni pannelli. Se volete dare un tocco di stile al vostro soggiorno, vi consigliamo di ricoprire la parete dove è posizionato anche il divano. Lo stesso vale anche per la camera da letto e per la stanza dei bambini, ma ricordate di non esagerare. La carta da parati conferisce un aspetto importante anche alla sala da bagno ed è un’ottima soluzione anche in cucina, per rendere l’ambiente più colorato e vispo.

    Le immagini riportate sono una cortese concessione del sito www.mycollection.it

    606

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Carte da paratiInterior Design
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI