Carta da parati: anni ’70 o moderna? La scelta giusta per ogni ambiente [FOTO]

Carta da parati: anni ’70 o moderna? La scelta giusta per ogni ambiente [FOTO]

Varie tipologie di carte da parati, da quelle anni '70 a quelle moderne, per decorare con stile le pareti della vostra casa

da in Carte da parati, Come arredare, Interior Design
Ultimo aggiornamento:

    La carta da parati rappresenta una valida soluzione per decorare le pareti. Se ne possono trovare di tutti i tipi: carta da parati moderna, anni ’70, romantica, vintage, geometrica, floreale, elegante, in stile inglese e ancora tantissimi altri. Ovviamente va selezionata quella giusta, quella che sia in linea con l’arredamento della propria casa e che sia in perfetta sintonia anche con il proprio modo di vivere. In un casa moderna difficilmente una carta da parati con texture retro sarà la più adatta, e lo stesso vale se si ha una casa dallo stile classico e si sceglie una carta da parati contemporanea. Nella nostra fotogallery abbiamo raccolto per voi le immagini di diverse tipologie di carte da parati, dalle più moderne a quelle più particolari, da quelle da cameretta e soggiorno.

    Troppo spesso ci si domanda qual è il colore giusto per dipingere le pareti di una stanza piuttosto che di un’altra. La risposta corretta qual è? Non ce n’è una sola, ma diverse. Bisogna essere assolutamente coscienti dello stile della propria casa, dei mobili ma anche dell’illuminazione naturale e artificiale e della destinazione d’uso della stanza stessa. Ad ogni modo dipingere le pareti di un unico colore ormai non è più la scelta più ovvia. Si punta sempre di più sui disegni, le decorazioni ed è per questo che la carta da parati, che per alcuni anni ha vissuto un periodo buio, ora è una soluzione che in molti scelgono. Optare per una texture non è troppo semplice se non si hanno ben chiari i punti prima citati. Bisogna anche capire se usare la carta da parati per l’intero ambiente o usarla solamente per decorare una sola parete, due, o magari il soffitto.

    La scelta sta a voi, al vostro gusto personale. Se posate la carta da parati sul vostro muro, allo stesso modo potete anche toglierla quando non vi piacerà più, sebbene non sia semplicissimo, a meno che non scegliate la carta da parati adesiva. Cercate di usare un pattern chiaro, possibilmente luminoso, soprattutto se la vostra casa è piccolina; in questo modo ingannerete l’occhio e l’ambiente vi sembrerà più grande e spazioso. La luce poi non è da sottovalutare. Le fantasie delicate, minimal e metallizzate danno un bel tocco di luminosità, ma se la vostra dimora è baciata dal sole potete giocare su texture dai colori profondi. Osate con la carta da parati anni ’70, soprattutto se amate e vivete quel periodo con passione, amore e un pizzico di nostalgia.

    Ci sono moltissime soluzioni anche per la cameretta dei bambini, forse il luogo più adatto per dare sfogo alla vena creativa. In questo caso vi suggeriamo magnifici pattern floreali per le piccoline, oppure sfondi di onde e barche per i maschietti. Anche in camera da letto la carta da parati può fare la sua comparsa: provate con i pois o con le fantasie barocche, in un attimo vi sembrerà di trovarvi in una lussuosa suite d’albergo.

    Le immagini riportate sono una cortese concessione del sito www.mycollection.it

    572

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Carte da paratiCome arredareInterior Design

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI