Cappellini mobili e arredo d’interni Made in Italy

Cappellini mobili e arredo d’interni Made in Italy

Gli arredi di design più celebri delle collezioni firmate Cappellini

    Cappellini è un’azienda leader nel settore mobili e arredo d’interni Made in Italy, che vanta alcuni prodotti esposti nei più prestigiosi musei di arte contemporanea come il Moma di New York o il Victoria & Albert Museum di Londra. Dagli arredi per la zona living a quelli per la zona notte, conosciamo la produzione della storica azienda italiana fondata nel comasco nel 1946 caratterizzata da un design nato dalla creatività di designer noti e da una qualità artigianale di alto livello.

    I cataloghi Cappellini presentano arredi di qualità nati per arredare gli spazi residenziali e il contract seguendo uno stile contemporaneo originale e raffinato. Molti i grandi nomi del design che hanno contribuito a far diventare Cappellini un’azienda al top: Jasper Morrison, Tom Dixon e Marcel Wanders sono solo alcuni dei progettisti delle icone più riconoscibili del brand.

    Fra gli arredi iconici firmati Cappellini, l’indimenticabile Revolving Cabinet disegnato dal designer giapponese Shiro Kuramata nel 1970. Un mobile in materiale plastico rosso formato da 20 cassetti che ruotano intorno ad un supporto metallico verticale che rientra di diritto fra i grandi capolavori nella storia del design.

    Revolving Cabinet

    Il 1978 è invece l’anno di produzione di Proust, la poltrona in legno intagliato con rivestimento in tessuto multicolor ad opera dell’architetto Alessandro Mendini.

    Proust

    Fra gli arredi più originali, la serie di tavoli Org di Fabio Novembre con piano in vetro, dove le gambe sono realizzate sia movibili in corda, che rigide in acciaio rivestite sempre in corda per confondersi e integrarsi con le prime.

    Org

    SCOPRI LA SEDIA SEKITEI DI NENDO PER CAPPELLINI

    Grande successo anche per il design della poltroncina Peacock prodotta nel 2009 e progettata da Dror Bershetrit. Realizzata su base in metallo con fogli di feltro arricciato da scegliere nella versione monocolore blu o verde, oppure a due colori dove il grigio può essere accoppiato al verde o al blu.

    Peacock

    Il 2012 è invece l’anno di nascita delle interessanti librerie Drop firmate dal team Nendo guidato dall’architetto Oki Sato. Progettate a colonna a scelta in tre altezze diverse, sono prodotte in lamiera di metallo laccata in nuance particolari molto chic.

    Drop

    GUARDA IL TAVOLO DRAIN DI MARCEL WANDERS PER CAPPELLINI

    Drum dell’architetto Mac Stopa è una delle poltrone novità 2016 nata per dare un tocco di originalità all’area living, ma che può anche essere configurata per diventare un sistema di sedute per arredare grandi spazi dedicati al contract. Realizzata in poliuretano e rivestita in tessuto elasticizzato con un disegno a trama geometrica tridimensionale, è abbinabile ad un tavolino pouf e ad un tavolino alto.

    Drum

    644

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI