La prospettiva dell'Architetto B+P Architetti di B+P Architetti
La prospettiva dell'Architetto di B+P Architetti

Camino, il focolare domestico

Camino, il focolare domestico

Il camino come elemento decorativo della casa. La prospettiva dell'Architetto ci aiuta a scoprire come renderlo unico e protagonista degli ambienti di casa.

da in La prospettiva dell'Architetto

    Nell’immaginario collettivo il camino rappresenta l’oggetto di arredo più desiderato, capace di soddisfare qualsiasi esigenza stilistica e di forma. A legna, a pellet o a bioetanolo , la scelta del combustibile dipende dalla funzione che si vuole dare al focolare domestico. Oggi il camino si è arricchito di caratteristiche tecnico-funzionali che lo rendono sempre più interessante anche sotto il profilo tecnologico. A legna o biocombustibile, può trasformarsi con appositi kit in una vera e propria caldaia (termocamino), capace di garantire produzione di acqua calda sia a bagni e cucina, sia all’impianto di riscaldamento, consentendo di ridurre i costi di riscaldamento e rispettare l’ambiente.

    Ci sembra opportuno far notare che a seconda del combustibile che si sceglie di utilizzare cambia moltissimo la tipologia di fiamma. Con un camino a legna la fiamma è viva e scoppiettante e le dimensioni delle bocca di fuoco sono notevolmente maggiori rispetto alla combustione a pellet, che invece ha una fiamma molto più flebile ma che non rilascia odori come la combustione a bioetanolo. Per gli appassionati di domotica e sistemi remoti i termo-camini a pellet, completi di kit accessori, possono essere comodamente gestiti a distanza. Detto ciò, il camino in qualsiasi forma e dimensione colora l’ambiente domestico raccontando vite vissute e trasformandosi in un grande alleato nei momenti di relax. Vediamo insieme dei progetti tra loro differenti ma che presentano un unico punto in comune, ovvero il camino posizionato in tre diverse zone: al centro stanza, a parete o come cover estetica. La prima categoria è rappresentata da un camino freestanding basso, pensato come una scultura in pietra di Lecce, mentre il secondo è integrato in una parete che divide due ambienti. Questo rende possibile non intervenire sulle pareti esistenti e favorire una fruizione più dinamica del focolare domestico. Qui il camino diventa il vero protagonista della scena, un vero e proprio complemento di arredo con una forte valenza estetica.

    Il camino a parete rappresenta la più classica delle soluzioni, anche perchè negli edifici che vengono sottoposti a ristrutturazione il più delle volte le canne fumarie sono a parete e non al centro della stanza, motivo per cui un buon progetto architettonico deve integrare nel disegno del camino eventuali accessi e completare l’ambiente con vani contenitore e soluzioni tecnologiche, quali casse acustiche per la filodiffusione o impianto radio televisivo e sorgenti luminose puntuali o diffuse che evidenzino l’opera architettonica. In questi ultimi anni si sta diffondendo sempre di più l’inserto, che viene usato nei progetti di ristrutturazione e che nello specifico è un elemento monoblocco che viene inserito nel vano del vecchio focolare. Tante sono le aziende che propongono cover estetiche in grado di trasformare una bocca di fuoco in una vera opera d’arte. Qui vi presentiamo la nostra cover LOVE IS BURNING disegnata per CTM e presentata a Verona, in occasione dell’evento Progetto Fuoco. Progetti differenti con un filo conduttore, il fuoco come elemento protagonista.

    512

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN La prospettiva dell'Architetto

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI