Bonus mobili 2018: proroga e aggiornamenti sulle detrazioni fiscali

Il Bonus Mobili 2018 è stato prorogato sino al 31 dicembre 2018. Scopriamo chi potrà beneficiare e a quanto ammonta il Bonus Arredi e se è riservato anche alle giovani coppie, per l'acquisto della prima casa.

da , il

    Bonus mobili 2018: proroga e aggiornamenti sulle detrazioni fiscali

    Il Bonus mobili 2018 rientra nel perimetro della nuova Legge di Bilancio 2018. Chi compra mobili, a seguito di ristrutturazioni, avrà una detrazione pari al 50% Irpef. Grazie a questo bonus, già entrato in vigore negli anni passati, sono cresciute notevolmente le entrate dei contribuenti e delle associazioni di categoria. Il Bonus Mobili 2018 riguarderà esclusivamente l’acquisto di mobili ed elettrodomestici nuovi, utilizzati nell’immobile ristrutturato. Ma scopriamo meglio i dettagli della proroga e gli aggiornamenti sulle detrazioni fiscali.

    Il bonus arredi 2018, sebbene non sia ancora attualmente in vigore, sembra comunque ormai certo. A sostenere la proroga del bonus mobili 2018 prima casa, è stata Federlegno Arredo, che ha stimato che il bonus entrato in vigore negli anni precedenti, è stato capace di muovere una spesa pari a oltre 4,5 miliardi di euro.

    Oltre al bonus mobili, legato agli acquisti legati agli immobili ristrutturati, è stato richiesto di inserire anche il Bonus Mobili 2018 giovani coppie, ma attualmente non è stato ancora inserito nella Legge di Bilancio 2018.

    In sostanza, chi ha realizzato un intervento di ristrutturazione edilizia, a partire dal primo gennaio del 2017, potrà usufruire della detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici in classe non inferiore alla A+. Per l’arredamento, le spese dovranno essere sostenute nel 2018 e avranno un tetto massimo di 10mila euro. Lo sconto, però, va ripartito in 10 anni, il che significa che ogni anno si ha diritto a togliere 500 euro dall’Irpef.

    Il Bonus Mobili 2018 senza ristrutturazione non è valido in alcun caso, neanche se si tratta di giovani coppie o dell’acquisto della prima casa.

    Sono inclusi nel Bonus Arredi i seguenti tipi di mobili: i grandi elettrodomestici, come frigorifero, congelatore, lavastoviglie, forno, lavatrice, asciugatrice, tutti di classe non inferiore alla A+, tranne il forno, per il quale è sufficiente la classe A), gli arredi di uso quotidiano, come armadi, letti, sedie, tavoli, mensole, cassettiere, e i mobili contenitori per il bagno.