Archivio Giovanni Sacchi a Sesto San Giovanni

Dal 23 ottobre è stato aperto a Sesto San Givanni l'Archvio Giovanni Sacchi, grande modellista per il design

da , il

    L’Archivio Giovanni Sacchi è stato aperto al pubblico il 23 ottobre 2009 ed è ospitato presso lo Spazio Museo dell’Industria e del Lavoro di Sesto San Giovanni, nel Milanese.

    Giovanni Sacchi è stato un importantissimo modellista per il design nato nel 1913 a Sesto San Giovanni in provincia di Milano e scomparso nel 2005.

    In cinquant’anni di attività ha costruito oltre venticinquemila modelli in legno di oggetti che fanno la storia del design e ottomila plastici architettonici.

    La sua bottega milanese, è stata crocevia di sperimentazioni che hanno contribuito al successo del Made in Italy e di incontri con i più importanti artisti che hanno fatto la storia del design tra cui: Nizzoli, Giò Ponti, Munari, Colombo, Zanuso, Sottsass, Castiglioni, Belgioioso, Gardella, Bellini, Rossi, Piano, Botta.

    Il Comune di Sesto San Giovanni e la Fondazione Isec con il contributo della Fondazione Cariplo hanno voluto rendergli omaggio realizzando l’Archivio Giovanni Sacchi.

    Questo Archivio raccoglie numerosi materiali provenienti dalla bottega di Giovanni Sacchi, situata a Milano in via Sirtori e attiva fino al 1997. Si tratta di modelli, prodotti, disegni, fotografie, documenti, macchinari e attrezzature. Ospita inoltre anche una ricostruzione del laboratorio del modellista.

    Il materiale è consultabile anche on-line dove si possono trovare 67 modelli di architettura, 366 modelli, prototipi e pezzi in lavorazione di oggetti di design, 8.000 disegni, 110 prodotti, 9.000 fotografie e filmati, 250 fascicoli con documenti, una ricca biblioteca, numerosi macchinari e attrezzature per la lavorazione meccanica e del legno.

    Dal 23 ottobre 2009 è possibile visitare l’Archivio aperto tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 17.30.