Architetture di design: la biblioteca dell’università di Vienna firmata Zaha Hadid

Architetture di design: la biblioteca dell’università di Vienna firmata Zaha Hadid

Inaugurata la biblioteca progettata da Zaha Hadid, un'architettura di design collocata nel campus universitario di Vienna

da in Architetti, Architettura, Designer, Focus on Design, Zaha Hadid
Ultimo aggiornamento:

    E’ stato inaugurato il 4 ottobre scorso, la biblioteca e centro didattico progettata da Zaha Hadid, un’architettura di design collocata nel campus universitario della facoltà di Economia di Vienna. Un edificio già diventato polo di grande attrazione non solo per gli studenti ma anche per viennesi e turisti. Con i suoi 28.000 mq, la struttura è uno dei sette blocchi che compongono il nuovo campus e prende forma da una pianta poligonale che si sviluppa in altezza in un voume dalla forma cubica, composto da due lati inclinati e due rettilinei.

    La costruzione, inoltre, si caratterizza per l’utilizzo di una facciata omogena realizzata in pannelli ‘fibreC’. Gli spazi che ospitano le aule, l’auditorium e gli uffici, invece, sono rivestiti da pannelli bianchi, mentre la struttura a sbalzo in cui ha sede la biblioteca si contraddistingue per il colore scuro, in netto contrasto con il resto dell’edificio.

    Non si tratta di una semplice una biblioteca, si tratta, di uno spazio per la ricerca, per il lavoro e per il relax, un luogo di comunicazione e un nodo di transito. Con la sua architettura mozzafiato Zaha Hadid riesca a fondere tutte le funzioni chiave del progetto in modo meraviglioso. Interpretando alla perfezione questa nuova idea di campus“. Queste le parole di Christoph Badelt, rettore dell’University of Economics & Business.

    Tuttavia, come spesso accade con i progetti di Hadid, anche quest’opera ha diviso la critica.

    Alcune hanno accusato il celebre architetto, tra l’altro prima donna premiata con il Pritzker Prize, di realizzare architetture sempre uguali. In effetti la struttura della biblioteca del campus viennese somiglia molto a quella del MAXXI di Roma. Altri, invece, hanno addirittura paragonato l’opera ad una lunga bara per via dei colori scuri e della forma allungata.

    Eppure, nonostante le polemiche, Zaha Hadid continua ad essere una delle designer più influenti e richieste del mondo. Di recente ha anche disegnato una linea di yacht superlusso, presentata a Londra da Blohm+Voss. Hadid realizzerà per il Gruppo Melià un hotel cinque stelle di lusso a Dubai, la cui apertura è prevista per il 2016.

    371

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArchitettiArchitetturaDesignerFocus on DesignZaha Hadid
    PIÙ POPOLARI