Ancora un tappeto e una lampada da Luca Nichetto alla Stockholm fair 2012

Luca Nichetto, alla Stockholm fair 2012 ha presentato, tra gli altri prodotti, anche una lampada ae un tappeto

da , il

    Luca Nichetto, alla Stockholm fair 2012 ha presentato, tra gli altri prodotti, anche una lampada e un tappeto. Il tappeto si chiama Bavel e nasce con l’intento di trasferire un effetto caratteristico del vetro, ottenuto attraverso la tecnica della molatura, su materiali del tutto estranei a questa lavorazione, come la lana, il lino e la viscosa. Così, fili di tessuto di altezze e nuance di colore diversi subiscono due differenti rasature, facendo emergere una sfumatura cromatica che ricorda la stratificazione visibile sulla superficie del vetro molato. Questa collezione di tappeti comprende 3 forme e dimensioni diverse con 7 sfumature di colore.

    La lampada si chiama Vader, è la prima del designer con David Design e deriva dal desiderio di sperimentare le possibilità offerte dalle tecnologie di produzione della ceramica grazie a un progetto e alla conoscenza degli artigiani.

    È stato molto importante mostrare alla Stockholm fair i progressi della ricerca sulla produzione ceramica in un progetto per un brand scandinavo che ne fosse interessato e che ha dato la possibilità di compiere un passo ulteriore: i colori sono stati scelti pensando alla cultura nordica, ma rimandano al tempo stesso alle origini veneziane del designer.

    Questo ha portato alla scelta di un range di colori che è la trasposizione degli effetti tridimensionali che si hanno nel vetro incamiciato su di un grande volume di ceramica, con tagliato nel mezzo e schiacciato sui lati: queste schiacciature creano due ampie fessure nel materiale che permettono alla luce di uscire dall’interno del bulbo.

    Il primo prototipo è rimasto sotto osservazione per un bel pezzo e il suo aspetto da casco nero di ‘Star Wars’ ne ha ispirato il nome.